A Wuhan i morti sono stati 1290 in più (+50%), la Cina, a sorpresa, aggiorna i dati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Aprile 2020 8:43 | Ultimo aggiornamento: 17 Aprile 2020 8:44
A Wuhan i morti sono stati 1290 in più (+50%), la Cina, a sorpresa, aggiorna i dati

Ospedale a Wuhan (Ansa)

ROMA – I morti per coronavirus a Wuhan sono il 50% in più delle stime fornite fino ad ora dalle autorità cinesi. Il numero va aumentato di 1290 unità. Sono le stesse autorità ad aggiornare la stima, in qualche modo confermando i dubbi e le riserve della comunità internazionale sul reale numero dei decessi. La domanda ora è: sono davvero attendibili questi nuovi dati?

L’aggiornamento giunge subito le forti critiche di vari paesi che da settimane hanno registrato oltre 10.000 morti (Stati Uniti, Italia, Francia e Regno Unito). Paesi determinati, alla fine dell’emergenza, ad avere risposte più esaurienti su origine e diffusione del contagio. Il messaggio, condensato dalle dichiarazioni del ministro inglese Raab (temporaneamente sostituto di Boris Johnson), è questo: “La Cina dovrà rispondere a domande difficili”.

Proprio ieri la città di Wuhan, il focolaio del Covid-19, ha rivisto a sorpresa i numeri di contagi e decessi aumentandoli, rispettivamente, di 325 unità a 50.333 e di 1.290 unità a 3.869 totali.

Il quartier generale municipale impegnato nella prevenzione e controllo del virus ha spiegato in una nota che la “revisione è conforme a leggi e regolamenti, e al principio di essere responsabili verso la storia, le persone e i defunti”. La mossa è destinata a dare altro slancio alle polemiche sull’affidabilità dei dati forniti. (fonte Ansa)