Bonus badanti dal 1° aprile fino a fine 2025 per chi assiste anziani over 80

di redazione economia
Pubblicato il 29 Febbraio 2024 - 18:18
bonus badanti over 80

Foto Archivio Ansa

Niente contributi per 2 anni per chi assume badanti di anziani non autosufficienti ultraottantenni. Lo prevede la bozza del dl Pnrr sul tavolo del consiglio dei ministri destinando la norma ai datori di lavoro con Isee non superiore a 6.000 euro e ponendo come tetto della decontribuzione 3.000 euro annui.

La bozza del decreto bonus badanti

“Al fine di promuovere il miglioramento, anche in via progressiva, del livello qualitativo e quantitativo delle prestazioni di lavoro, di cura e di assistenza in favore delle persone anziane non autosufficienti e a favorire la regolarizzazione del lavoro di cura prestato al domicilio della persona non autosufficiente, – si legge – a decorrere dal 1 aprile 2024 e fino al 31 dicembre 2025, in caso di assunzioni o trasformazioni a tempo indeterminato di contratti di lavoro domestico con mansioni di assistente a soggetti anziani, con una età anagrafica di almeno ottanta anni, già titolari dell’indennità di accompagnamento, è riconosciuto per un periodo massimo di 24 mesi un esonero dal versamento del 100 per cento dei complessivi contributi previdenziali ed assicurativi a carico del datore di lavoro domestico, nel limite massimo di importo di 3.000 euro su base annua, riparametrato e applicato su base trimestrale, ferma restando l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche”.