Economia

Irpef, detrazioni 19%, tagli in vista: 18% già dal 2013

Irpef, detrazioni al 19% in via di riduzione: 18% già dal 2013

Irpef, detrazioni al 19% in via di riduzione: 18% già dal 2013

ROMA – Irpef, detrazioni al 19% in via di riduzione: 18% già dal 2013. Quanto sarà cambiata la prossima dichiarazione dei redditi non è ancora un’acquisizione certa al momento: il Governo, con la Legge di Stabilità, si è dato un mese di tempo per intervenire sul capitolo fiscale delle detrazioni Irpef al 19%, cioè la quota deducibile per spese mediche e farmaceutiche, interessi sul mutuo prima casa, le spese sanitarie dei non autosufficienti, quelle veterinarie, quelle per i funerali.

Dal 19 al 18%.  Un problema di cassa e una questione di metodo: attraverso il riordino e la razionalizzazione di tutte le voci ammesse alla detrazione (le cosiddette “tax expenditures”) il Governo intende recuperare almeno 488 milioni di euro entro il 31 gennaio (700 nel 2015 e 600 nel 2016) per impegni di bilancio già contabilizzati. Se la razionalizzazione non sarà intervenuta entro il 31 gennaio, il taglio annunciato sarà lineare, cioè colpirà tutti i contribuenti indiscriminatamente.

Il taglio di un punto percentuale, dal 19 al 18%, varrebbe, in caso di taglio lineare, già per l’anno d’imposta 2013, computabile cioè nella dichiarazione dei redditi 2014. In più, la detrazione subirebbe un ulteriore taglio al 17% nel 2015. Ancora una volta, dovesse ricorrere il taglio lineare, l’intervento sarebbe reotrattivo, come abbiamo visto, in barba allo Statuto del Contribuente che vieta espressamente la retroattività dell’imposizione fiscale.

To Top