I Blur in concerto a Roma il prossimo 29 luglio

Pubblicato il 26 Febbraio 2013 7:00 | Ultimo aggiornamento: 26 Febbraio 2013 13:14

ROMA  – Il prossimo 29 luglio arrivano i Blur per un concerto che si terrà sul palco di “Rock in Roma” all’Ippodromo delle Capannelle. Dopo anni di attesa, la grande band inglese arriva per in Italia per due date memorabili (prima di Roma, il gruppo brit-pop di Damon Albarn suonerà il 28 luglio all’Ippodromo del Galoppo di Milano, per la rassegna City Sound 2013).

I Blur nella formazione in cui li conosciamo nascono a Londra nel 1989 quando la band firma con la Food/Emi. L’album di debutto “Leisure” del 1991  sancisce la nascita di una band dalle sonorità pop ma caratterizzata da un’originale eccentricità art-punk. Il loro suono dà il via ad una vera e propria rivoluzione nella musica pop inglese.

Il secondo album “Modern Life Is Rubbish” reintroduce l’idea che il rock inglese può essere ancora potente e influente e quando esce il terzo lavoro “Parklif”e nel 1994, oramai il resto della Gran Bretagna è conquistata e stregata dal quartetto.

“The Great Escape” del 1995 rifinisce il suono del Britpop ma i Blur sono ormai oltre il movimento che hanno creato. Nel 97 esce “Blur”, un lavoro totalmente diverso dai precedenti, dal suono rumoroso, strascicato, totalmente non inglese nello stile. Ed il seguito del 1999, “13” segna un’avventura ancora più radicale e innovativa grazie alla capacità del produttore William Orbit di stipulare una tregua tra il punkpop e la moderna tecnologia. Il settimo album “Think Tank” del 2003 è il primo lavoro di una trilogia che vede la luce dopo la temporanea uscita del chitarrista Graham Coxon e che presenta una varietà eclettica di ritmi, trame sonore e melodie gloriose.

Nel 2009 i Blur tornano alla formazione originaria per suonare una serie di show in Gran Bretagna, tra cui 2 mitici concerti sold out ad Hyde Park e uno show indimenticabile a Glastonbury. Un film sul quartetto, “No Distance Left To Run”, viene realizzato nel 2012.

A 21 anni dall’uscita del loro album di debutto Damon Albarn, Graham Coxon, Alex James e Dave Rowntree arrivano in Italia per 2 concerti davvero imperdibili nell’ambito di una serie di date tra cui il Primavera Festival, il festival belga Rock Werchter, lo Sziget ed il Coachella. Prima del 2013, i Blur avevano suonato in Italia in due storiche date che si erano tenute a Modena e Milano nel novembre del 2003.

Blur 2012 - photocredit Linda Brownlee - margate

I Blur in una foto del 2012 (credit Linda Brownlee)