Mancia da 100 dollari ristorante scadente: “C’era un solo cameriere” FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 settembre 2014 12:10 | Ultimo aggiornamento: 30 settembre 2014 12:11

NEW YORK – Ristorante pieno di gente e un solo cameriere a servire. Oltre 20 minuti per avere una bottiglia d’acqua, altri 40 minuti per vedere l’arrivo degli antipasti. Una cena da incubo, ma Mackenzie e Steven Schultz hanno comunque lasciato una mancia da 100 dollari al cameriere che “almeno si è impegnato”.

Non solo, hanno pubblicato su Facebook lo scontrino spiegando la situazione e spendendo parole gentili per il cameriere del ristorante, il cui servizio è stato decisamente scadente. Uno scontrino che è diventato virale sul web ed è stato condiviso 150mila volte.

Questo il gesto della coppia dell’Iowa, che per passare una serata romantica aveva anche ingaggiato una baby sitter e scelto il ristorante. Nonostante la delusione per il servizio, la coppia ha lasciato 100 euro di mancia spiegando su Facebook:

“Ecco cosa è successo. Il servizio stasera ha fatto schifo. Oltre 20 minuti per avere l’acqua, altri 40 minuti per un antipasto e oltre 1 ora per un primo. Le persone intorno a noi si prendevano gioco del ristorante e commentavano il pessimo servizio. Si, è stato terribile. Ma era ovvio che dipendesse dalla carenza di personale, non dal servizio in sé. Il cameriere correva come un pazzo tra un tavolo e l’altro e non sembrava annoiato. Ad un certo punto abbiamo contato che da lui dipendevano 12 tavoli più il bar. Più di una persona poteva aiutarlo, ma non l’hanno fatto.

Così ho visto il cameriere correre avanti e indietro, scusandosi del ritardo. E allora ho detto a Steven…ehi, potevamo essere noi. Non mi manca il lavoro da cameriera e non l’ho mai amato. Ma l’ho fatto solo per le mance. Così Steven e io abbiamo deciso di far sentire meglio per una sera il cameriere che di sicuro non avrebbe avuto mance dopo il servizio così lento. Siamo usciti prima che vedesse lo scontrino e non lo sto postando per vantarmi. Lo sto condividendo per ricordare che bisogna conoscere le situazioni prima di giudicare. E ricordarsi sempre sempre sempre da dove si viene”.

(Foto Facebook)