Facebook lancia Workplace: versione “ridotta” e a pagamento per i gruppi di lavoro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Ottobre 2016 15:47 | Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre 2016 15:47
Facebook lancia Workplace: versione "ridotta" e a pagamento per i gruppi di lavoro

Facebook lancia Workplace: versione “ridotta” e a pagamento per i gruppi di lavoro

ROMA – Facebook ha deciso di lanciare una sua versione “ridotta” e riadattata per l’ufficio, in modo da gestire al meglio i gruppi di lavoro. Il nome della nuova piattaforma è Workplace e sarà dedicata al lavoro e alle aziende. Mark Zuckerberg lancia così la sua sfida ad app come LinkedIn e a sistemi di condivisione del lavoro come Yammer di Microsoft e Slack. La nuova piattaforma sarà a pagamento e le aziende dovranno sottoscrivere un abbonamento.

Facebook ha spiegato che la nuova piattaforma servirà a connettere i lavoratori all’interno dell’azienda:

“Connettere tutti nella vostra azienda e trasformare le idee in azioni con gruppi di discussione, un News Feed personalizzato, chiamate audio e video, si può lavorare insieme e fare di più”.

Si tratta del primo servizio a pagamento del social network (si basa su sottoscrizioni) il cui modello di business al momento si è fondato sulla pubblicità. Facebook Workplace a partire dall’11 ottobre è disponibile per le aziende e in una nota la società di Zuckerbegrg spiega:

“Per ogni organizzazione che voglia accedervi abbiamo lanciato la versione beta che conta più di 1.000 organizzazioni che la utilizzano in tutto il mondo, in ogni continente ad eccezione dell’Antartide, e più di 100.000 gruppi già attivi”.

I cinque paesi che utilizzano maggiormente la piattaforma professionale sono India, Norvegia, Stati Uniti, Regno Unito e Francia; secondo la società il sistema

“colma un gap cruciale nel mercato per chi non lavora in ufficio o alla scrivania. Si tratta di lavoratori del commercio al dettaglio, equipaggi delle navi, baristi, i quali non avevano accesso agli strumenti di lavoro tradizionali”.

Tra le funzioni di Workplace ci sono, tra le altre, i Gruppi Multi-aziendali, la traduzione automatica, i Trending post, i filtri di Ricerca. In particolare i primi, sono gruppi condivisi che consentono ai dipendenti di organizzazioni diverse di poter lavorare insieme, a patto di far parte di Facebook Workplace. La piattaforma prevede un sistema di tariffe mensili per utente attivo (le aziende pagano solo per quello che effettivamente utilizzano). Più utenti attivi avrà un’organizzazione, meno pagherà per ognuno di questi.