Google salva tutti i nostri dati: ecco come fare il backup dell’archivio

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Novembre 2018 7:00 | Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2018 8:16
Google la sede

Foto Ansa

ROMA – Google consente agli utenti di scaricare una copia di tutto ciò che hanno memorizzato sui servizi della società, inclusi Drive, Calendar, Gmail e Hangouts.

Su cnbc.com, Todd Haselton spiega che prima di eliminare l’account personale Google e passare a un altro servizio, se si vuole creare un backup è possibile fare il download dell’archivio  delle informazioni.

Se si utilizzano i servizi Google, per scaricare tutto ciò che l’utente ha memorizzato sui server dell’azienda c’è un modo molto semplice. Ciò è particolarmente importante nel caso si decida di uscire da Google ed eliminare completamente l’account desiderando comunque una registrazione del Google Calendar, un archivio delle immagini in Google Foto o una copia di tutto ciò che c’è nella Gmail. È utile se si vuole un promemoria di tutto ciò che Google conosce sull’utente.

Ecco come scaricare un archivio del footprint personale su Google.
Un promemoria: il download dei dati non li elimina. Va considerato come un backup.
Cosa sa Google? Molto. Soprattutto quando si usano servizi come Google Maps o la ricerca. Alla fine del 2017, Haselton ha scoperto che “conosce il mio nome, sesso, compleanno, numeri di cellulare personali, dove lavoro, dove sono stato negli ultimi anni, gli hobby che mi piacciono e altro ancora”.

Nell’archivio che l’utente sta per scaricare, spiega Haselton, ci sarà una copia di quasi tutto ciò che Google ha memorizzato sui suoi server, inclusi i contatti Gmail, i preferiti di Chrome, le transazioni da vari servizi Google, le posizioni memorizzate in Google Maps e altro ancora.
L’utente troverà tutti i tipi di dati e Haselton fa un esempio personale risalente all’8 novembre 2013 in cui erano inclusi: 

 ° Ogni singolo luogo che aveva cercato su Google Maps.
° Le app che aveva aperto su Android con il momento esatto.
° Le carte punti che aveva usato una volta su Google Pay.
° Tutto ciò che aveva chiesto a Google Assistant.
° Ogni commento che lasciato su YouTube e su tutti i video aveva visto.
° Ogni app per Android che aveva cercato o scaricato.
° Ogni articolo di notizie letto su Google News.
° Annunci visualizzati o visitati in uno dei prodotti Google.
° Tutti i file Gmail, compresi Spam e Cestino.
Come scaricare l’archivio personale su Google:
° Andare su  http://takeout.google.com/settings/takeout 
° Selezionare i prodotti di cui si vuole eseguire il backup. (Haselton ha deciso di selezionare tutto).
° Cliccare su “Avanti” nella parte inferiore della pagina.
° Tipo di file: ZIP (se i file superano i 3 gb saranno creati più archivi per cui è meglio scegliere il file da 50 GB).
° Metodo di pubblicazione: Inviare tramite email il link di pubblicazione o inviare l’archivio a Dropbox, Google Drive o Microsoft OneDrive.
° Cliccare “Crea archivio”: come avverte Google, in base alla grandezza dei dati, la creazione dell’archivio potrebbe richiedere parecchie ore o giorni. 

Google raccoglierà tutte le informazioni memorizzate sui suoi prodotti e invierà un’e-mail con un link o una notifica relativa al download dell’archivio. A quel punto aprendo il file si possono vedere tutti i dati, foto e altro. 

Una volta estratto il contenuto dell’archivio e visionato, è consigliabile crearne uno nuovo protetto da password. Si può eseguire con qualsiasi programma per la gestione di archivi ad esempio come WinRar o 7zip o quello preferito.  Volendo, in seguito si può caricare questo archivio protetto da password sul proprio cloud.