Politica Italia

Pd, Bersani-Finocchiaro: “Cambiare la legge elettorale con la Lega”

bersani_finocchiaro

Finocchiaro e Bersani

“Dialoghiamo con tutti” dice Pier Luigi Bersani, “la Lega sulla legge elettorale è un interlocutore interessato” precisa meglio Anna Finocchiaro. I vertici del Pd individuano quindi nel Carroccio una potenziale sponda nella maggioranza per riscrivere la legge elettorale.

Nessuno scenario per quanto riguarda la futura situazione politica ma è chiaro che “qualunque scenario ci sia un tema che va tenuto alto è quello della riforma legge elettorale”, e in questo senso, la Lega potrebbe essere un interlocutore interessato, come lo è stato per il federalismo fiscale, visto che si parla di ripristino del rapporto diretto eletto-elettore. Questa in sintesi la dichiarazione della Finocchiaro, capogruppo del Pd al Senato. La riforma della legge elettorale, ha ragionato la Finocchiaro, è fondamentale perché “ri-determina al questione delle riforme: con questa legge, non solo in questa legislatura, il Parlamento non conta più nulla”. Dunque, secondo la Finocchiaro, ci sono “forze politiche della maggioranza interessata ha ragionare su questo” ha partire dalla Lega, con la quale si può ragionare come accaduto per il federalismo fiscale, sopratutto se si parla del ripristino del rapporto diretto con il territorio.

“Ora non andiamo nelle sottigliezze su cose che non si sono ancora affacciate”. Lo ha detto il leader del Pd Pier Luigi Bersani replicando a chi gli chiedeva di quanti nel Pd, come Walter Veltroni, hanno parlato della necessità di un governo tecnico più che di transizione. “Noi – ha aggiunto – ribadiamo la necessità di un governo per un tempo limitato per fare una nuova legge elettorale, visto che questa è stata fonte di tantissimi guai, per interventi sull’economia e bonificare una serie di norme che aumentano la corruzione e le varie cricche e non cricche”.

To Top