Regionali 2014 Abruzzo 25 maggio: come e quando si vota. Guida alle elezioni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Maggio 2014 6:00 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2014 20:10

ROMA – Elezioni regionali 2014 Abruzzo del 25 maggio: come e quando si vota. Guida completa alle elezioni. Istruzioni per il voto. Fac simile della scheda elettorale. Foto dei candidati e schieramenti.

Nella sola giornata di domenica 25 maggio 1.210.000 elettori abruzzesi potranno votare dalle 7 alle 23 per eleggere il presidente di Regione e rinnovare il consiglio regionale.

Nel primavera del 2013 è stata approvata una nuova legge elettorale. Tanti i cambiamenti, a partire dal numero dei consiglieri regionali, che sono stati ridotti da 45 a 31.
Trentuno, dei quali 29 eletti nelle liste provinciali, più il candidato presidente eletto e il primo dei non eletti. Non ci sarà più il listino regionale “bloccato”, collegato al presidente eletto.

I consiglieri vengono distribuiti così nelle 4 province abruzzesi:
8 seggi a Chieti,
7 a L’Aquila, Pescara e Teramo.

—> L’elenco completo di tutti i candidati consiglieri nelle quattro province

Non c’è più il listino bloccato e non è più permesso il voto disgiunto: questo significa che l’elettore potrà votare un candidato presidente ed esprimere una preferenza solo per una lista provinciale o un candidato consigliere collegati alla stessa coalizione. Nel caso che il cittadino voti un candidato presidente di una coalizione ed esprima una preferenza per una lista o un candidato consigliere collegati a un altro schieramento, il voto è nullo.

Schede elettorali: scarica il fac simile della scheda elettorale di tutte e 4 le province Teramo – Pescara – Chieti – L’Aquila

Soglie di sbarramento

Alla ripartizione dei seggi concorrono:
le coalizioni che ottengono almeno il 4% dei voti su base regionale;
le liste coalizzate che ottengono almeno il 2%;
le liste autonome che ottengono almeno il 4%

Quote rosa: ogni lista dovrà garantire la parità di genere. Quindi un sesso non potrà avere meno del 40% delle candidature. Tradotto: ogni 5 candidati in lista, almeno 2 dovranno essere donne.

Novità anche nella composizione della giunta, che sarà formata da un presidente più 6 assessori. Dei quali 5
dovranno essere scelti fra i consiglieri eletti solo 1 potrà essere di “nomina esterna”. La giunta uscente è composta da 10 assessori.

I candidati presidente sono:

Il presidente uscente Gianni Chiodi, sostenuto da una coalizione di centrodestra formata da Forza Italia, Ncd-Udc, Fratelli D’Italia, Abruzzo Futuro.
L’ex sindaco e presidente della provincia di Pescara Luciano D’Alfonso, sostenuto da una coalizione di centrosinistra formata da Pd, Sel, Centro Democratico, Italia dei Valori, Psi, Valore Abruzzo, Regione Facile.
L’avvocatessa Sara Marcozzi per il Movimento 5 Stelle.
Il consigliere regionale Maurizio Acerbo per Un’Altra Regione per Acerbo (Rifondazione comunista e Verdi)

Precedenti. Alle ultime elezioni regionali, il 14 dicembre 2008, su 1.209.080 elettori, hanno votato in 640.520 (52,98%). Gianni Chiodi è stato eletto presidente con 295.371 voti (48,81%). Ha battuto il candidato del centrosinistra Carlo Costantini che aveva preso 258.199 voti (42,67%).

Istruzioni per il voto: guarda il video