Salvini, si profila altro processo: stavolta per vilipendio della magistratura (“Una schifezza”, 2016)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2019 14:26 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2019 14:26
Salvini, si profila altro processo: stavolta per vilipendio della magistratura ("Una schifezza", 2016)

Salvini, si profila altro processo: stavolta per vilipendio della magistratura (“Una schifezza”, 2016)

ROMA – La procura di Torino ha chiesto e ottenuto dal tribunale l’individuazione di una data per celebrare l’eventuale processo a Matteo Salvini per il reato di vilipendio all’ordine giudiziario. Lo si è appreso negli ambienti del Palazzo di giustizia. L’iniziativa dei pm è solitamente il preludio di una citazione diretta a giudizio (per questo reato non è prevista la celebrazione dell’udienza preliminare). La causa, se approderà in tribunale, comincerà prima dell’estate.

La Procura Generale del Piemonte ha respinto la richiesta dei legali di Matteo Salvini di avocare il fascicolo in cui il Ministro dell’Interno è indagato per vilipendio dell’ordine giudiziario. Del caso – come riportano oggi i quotidiani locali – continuerà a occuparsi la procura presso il tribunale. Salvini è indagato per le frasi pronunciate in un discorso a Collegno il 14 febbraio 2016.

Riferendosi agli sviluppi di un’inchiesta della procura di Genova sulla Rimborsopoli dei consiglieri regionali liguri, aveva detto “difenderò qualunque leghista venga indagato da quella schifezza che è la magistratura”. Alcuni mesi fa, dopo aver ottenuto l’autorizzazione a procedere dal ministro della Giustizia, i pubblici ministeri torinesi hanno notificato a Salvini l’avviso di chiusura delle indagini.