Cuba, chiude il ministero dello Zucchero per favorire gli investimenti stranieri

Pubblicato il 8 Aprile 2010 23:03 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2010 23:08

Il ministero dello Zucchero di Cuba chiuderà prossimamente e sarà sostituito da una corporazione statale nella più vasta riorganizzazione del settore zuccheriero, che un tempo era la locomotrice dell’economia del Paese caraibico.

La corporazione statale farà capo al ministero dell’Agricoltura nell’ambito di una iniziativa che punta all’aumento della produzione di zucchero permettendo anche l’entrata di investitori stranieri nel settore.

Nel 2002, l’industria è stata ridotta dopo che negli anni ’40 e ’50 Cuba produceva circa cinque milioni di tonnellate l’anno. L’anno scorso la produzione è stata di 1,5 milioni di tonnellate circa. Cuba è il primo paese consumatore di zucchero al mondo pro capite: 70 kg l’anno.