La gaffe di Michelle Obama in Indonesia: stringe la mano al ministro conservatore e scatena le polemiche

Pubblicato il 11 Novembre 2010 11:52 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2010 11:52

La first lady statunitense, durante il viaggio in Indonesia, ha dimostrato grande rispetto per l’Islam e i costumi del paese indossando il velo in moschea. Michelle Obama però anche fatto una gaffe che ha scatenato una bufera mediatica. Michelle ha teso la mano all’ultraconservatore ministro dell’Informazione indonesiana,Tifatul Sembiring. E lui gliel’ha stretta.

Il gesto, però, va contro i dettami dell’Islam più tradizionalista che vietano di stringere la mano alle donne con cui non si hanno stretti legami di parentela.

“Mi ha costretto a farlo” si giustificato il ministro parlando alla stampa indonesiana. Sembering faceva parte della delegazione che ha accolto gli Obama al loro arrivo a Giakarta. La stretta di mani con Michelle è finita su Youtube, scatenando un putiferio mediatico e costringendo il ministro a rispondere ai suoi sostenitori, via Twitter. “Ho cercato di evitare (di essere toccato) ma la signora Michelle teneva le mani troppo tese verso di me, ci siamo toccati”.

Diversi sostenitori del ministro si sono irati per il gesto. Una giornalista indonesiana alla quale finora il ministro ha rifiutato di stringere la mano ha invece dichiarato: “Sono certa che ora non potrà più evitarlo”. Il ministro dell’Informazione, presidente del partito della giustizia e della prosperità (Pks), è molto popolare nel Paese: la sua ultima iniziativa è una legge, entrata in vigore l’11 agosto scorso, che bandisce il porno dal web, imponendo ai provider indonesiani il blocco dei contenuti hot.

5 x 1000

Ecco la stretta di mano “incriminata”: