Pd, Gero Grassi: “Tandem Vendola-Chiamparino? Avveniristico”

Pubblicato il 10 agosto 2010 23:45 | Ultimo aggiornamento: 10 agosto 2010 23:47

Sa tanto di ”Cicero Pro domo sua” la proposta di Michele Emiliano, Sindaco di Bari e Presidente Pd di Puglia che sfiderebbe Silvio Berlusconi con il tandem Vendola- Chiamparino”. Lo afferma Gero Grassi del Pd. ”Non si comprende se la proposta sia ”Pro domo sua” o per conto terzi, ma una cosa è certa, se l’obiettivo è mettere insieme nord e sud del Paese, questo lo si vuol fare a senso unico, puntando sull’ala sinistra del Pd e mettendo in panchina il centro campo, che si è sempre mostrato forte quando si è trattato di portare il risultato”.

”Il Pd è un arcobaleno di colori ed allora splende quando tutti hanno la medesima possibilità di venire allo scoperto. Il rosso e il bianco devono essere bilanciati o a distanza si percepirà una striscia di fuoco che non rasserena ma incute timore. Il tandem Vendola-Chiamparino lascia a terra Pierluigi Bersani segretario del Pd, che con fermezza sta traghettando il Partito, affinchè lasci le secche e si porti verso il mare aperto. Immaginare una sfida a Silvio Berlusconi senza Bersani è tanto prematuro quanto avveniristico”.

”Il Sindaco di Bari Emiliano – prosegue Gero Grassi – affiderebbe senza problemi le chiavi di casa a Sergio Chiamparino ”sicuro che si ricorderebbe di annaffiare le piante”, ne siamo certi. Ma se le piante occupano spazi condominiali, è giusto che tutti gli abitanti del condominio scelgano a chi affidarne la custodia, differentemente si potrà dire che la sua proposta sa tanto di ”Cicero pro domo sua” e di ”pane e pomodoro” nota spiaggia barese dove si trascorrono ore serene e si fanno conversazioni che durano quanto l’estate”.