Rick Perry: "La Turchia dovrebbe uscire dalla Nato"

Pubblicato il 17 Gennaio 2012 16:06 | Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2012 16:09

ANKARA – Rick Perry, uno dei candidati per le primarie repubblicane negli Usa, ha suscitato una dura reazione del ministero degli Esteri turco affermando che la Turchia andrebbe espulsa dalla Nato perchè guidata da leader equiparabili a ''terroristi islamici'' .

Il governatore del Texas, in un dibattito in South Carolina, ha detto che ''ovviamente quando hai un paese che viene governato da persone che molti considerano terroristi islamici, quando cominci a vedere il tipo di attività contro i propri cittadini allora … non è solo ora di discutere se debba appartenere o meno alla Nato ma è ora che gli Stati Uniti azzerino l'aiuto estero'' al paese.

La frase, citata da siti turchi riprendendola da quello americano mediaite.com, era seguita a notazione del moderatore che aveva sottolineato come sotto il governo del partito ''islamico'' del premier Recep Tayyip Erdogan vi sia stato in Turchia un aumento del tasso di uccisioni di donne, una riduzione della liberta' di stampa e un deterioramento delle relazioni con Israele e Cipro. In una nota e attraverso un portavoce, il ministero degli Esteri turco ha ''condannato'' le dichiarazioni di Perry affermando che ''ci si aspetta che persone le quali puntano ad una posizione di responsabilita' come la presidenza degli Stati Uniti sappiano di più del mondo e siano attenti a cosa dicono''.