Trump cuoco per bambini: la parabola patate fritte, hamburger e…diabete

di Riccardo Galli
Pubblicato il 20 Gennaio 2020 9:40 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2020 9:40
Donald Trump cuoco per bambini: la parabola patate fritte, hamburger e...diabete

Trump cuoco per bambini: la parabola patate fritte, hamburger e…diabete (Nella foto Ansa, Trump con Michelle Obama)

ROMA – Trump cuoco per bambini. Cuoco alla grande, cuoco in grande: per mezzo della sua Amministrazione (come dire in Italia, il governo) sono state emanate da Washington nuove disposizioni per le mense scolastiche. Tra le motivazioni dei nuovi menù per bambini e ragazzi a mensa a scuola, esplicita la volontà di liberare bambini e ragazzi d’America dalle costrizioni e obblighi cui li aveva sottoposti politica e governo ispirati da Michelle Obama, tipo trovarsi nel piatto a mensa più volte a settimana frutta e verdura. O ancora: trovare nei menù per le mense scolastiche latte non ingrassato necessariamente al cioccolato, non trovare ogni giorno lo snack ricco dio grassi…

Trump cuoco per bambini e ragazzi li libera da queste costrizioni. E soprattutto riconsegna a bambini e ragazzi d’America la libertà di farsi patatine fritte a volontà, ogni giorno. Insieme ovviamente ad hamburger. E insieme alla pizza comunque farcita e condita. Le mense scolastiche americane così possono e devono liberarsi del fastidio di somministrare alimenti e comporre menù con cibi meno grassi e ricchi di vegetali e frutta. Patata fritta e hamburger liberi a mensa è la direttiva.

Trump cuoco per bambini li libera così da questa idea dello Stato che si intromette perfino in cosa si debba mangiare, Stato, governo centrale che fa da genitore, nonno. Ma quando mai reagisce Trump. Lo Stato si faccia i fatti suoi. E non tocchi, nemmeno indirettamente, la libertà di mangiare come ci pare. Che poi questa libertà di patate fritte e carne rossa e pizza farcita in menù coincida con le richieste e i guadagni dei produttori e venditori di snack, merendine, patate confezionate e manzo tritato riuniti in pressanti associazioni, questa coincidenza è un caso. Caso per di più fortunato: perché fornire a bambini e ragazzi americani a mensa a scuola menù con anche frutta, verdura e proteine non sempre da carne rossa costa di più.

Quindi con Trump cuoco per bambini e ragazzi gli alunni a scuola mangiano quel loro pare e sono contenti. Mai visto un bambino amare la verdura? No! E quindi Trump cuoco va là dove il popolo vuole e comanda. Con Trump cuoco per  bambini e ragazzi sono contenti allevatori e produttori di cibo pre confezionato. Con GTrump cuoco per bambini vince l’America dell’eterno barbecue con mille salse, old america, first america.

Succede però che il 20 per cento, due su dieci dei bambini e ragazzi americani tra i due e i diciannove anni (già a due anni e poi via via crescendo) siano obesi. Obesi dall’infanzia e avviati con quasi matematica certezza verso il diabete. Diabete che sarà insorto anche se non soprattutto grazie alla dieta (anche a scuola!) libera e fai da te. Diabete che poi da grandi (non troppo anziani , negli Usa la durata media della vita ristagna e cala) si cureranno con una sanità libera e fai da te dato che Trump medico, se rieletto, smantellerà quedl po’ di assicurazioni sanitarie obbligatorie introdotte da quegli impiccioni e ladri di libertà degli Obama.

Trump cuoco per bambini, inno alla libertà di mangiare liberi da governi salutisti, trionfo del menù patate fritte e hamburger, festa delle tradizioni americane, contenti i produttori di cibo modello Usa, chili di ciccia in più su un’altra intera generazione, quindi diabete come condizione più che malattia di massa. E’ la parabola Trump, bellezza. E sembra ci si possa fare praticamente niente.