Colpi di fango fra Berlusconi e Fini: al centro due case, quella a Montecarlo di Giancarlo Tulliani, la villa di Arcore, reggia di Silvio B.

Pubblicato il 12 agosto 2010 7:28 | Ultimo aggiornamento: 14 agosto 2010 11:59

Berlusconi e Fini si affrontano, per interposti mazzieri, a colpi di fango su due temi identici: due vicende poco chiare su due case.

Dopo l’appartamento di Montecarlo ereditato da Alleanza Nazionale e acquistato in circostanze quanto meno discutibili da Giancarlo Tulliani, “cognato” di Gianfranco Fini, nella bagarre politica finisce ora la villa berlusconiana di Arcore.

Il colpo basso viene da Carmelo Briguglio, deputato di Futuro e Libertà per l’Italia:“Silvio Berlusconi ha il dovere di dire agli italiani come acquistò la Villa di Arcore dove viveva insieme all’eroe Vittorio Mangano, come riuscì ad assicurarsi per soli 500 milioni di lire questo immobile di 3.500 metri quadri con terreni di circa un milione di metri quadri grazie al ruolo di Cesare Previti prima avvocato della venditrice e subito suo legale e uomo di fiducia”.

1a parte [podcast]http://www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2010/08/arcore-1.mp3[/podcast]

2a parte [podcast]http://www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2010/08/arcore-2.mp3[/podcast]