Diabete, perché gli uomini hanno rischio di complicanze maggiore rispetto alle donne

redazione salute
Pubblicato il 26 Maggio 2024 - 10:00
Diabete

Diabete, foto ANSA

Il diabete è una malattia cronica che colpisce milioni di persone in tutto il mondo, con diverse conseguenze e complicanze. Tuttavia, studi recenti hanno evidenziato che gli uomini tendono a sviluppare il diabete con un indice di massa corporea (BMI) inferiore e a un’età più giovane rispetto alle donne, e hanno un rischio più elevato di complicanze. Questa differenza di rischio tra i sessi è stata oggetto di numerose ricerche, tra cui quelle del Karolinska Institutet di Stoccolma, in Svezia, che hanno indagato i meccanismi alla base di questa disparità.

Differenze nella distribuzione del grasso e resistenza all’insulina

Una delle principali ragioni per cui gli uomini hanno un rischio più elevato di complicanze del diabete rispetto alle donne riguarda la distribuzione del grasso corporeo. Gli uomini tendono ad accumulare grasso principalmente nell’area addominale, mentre le donne lo accumulano più uniformemente su tutto il corpo, con una maggiore concentrazione sui fianchi e sulle cosce.

Grasso addominale e resistenza all’insulina

Il grasso addominale, noto anche come grasso viscerale, è particolarmente problematico perché è associato a una maggiore resistenza all’insulina. La resistenza all’insulina è una condizione in cui le cellule del corpo non rispondono adeguatamente all’insulina, l’ormone che regola i livelli di zucchero nel sangue. Questo può portare a livelli elevati di glucosio nel sangue e, eventualmente, al diabete di tipo 2.

Gli studi condotti dai ricercatori del Karolinska Institutet hanno dimostrato che gli uomini obesi con diabete di tipo 2 hanno una maggiore resistenza all’insulina nel tessuto adiposo addominale rispetto alle donne. Questo è dovuto, in parte, a una minore efficienza nell’inibizione della lipolisi, il processo di scomposizione dei grassi nelle cellule adipose. La lipolisi inefficace porta a livelli elevati di acidi grassi liberi nel sangue, che contribuiscono all’infiammazione e alla resistenza all’insulina.

Differenze genetiche ed espressione genica

Un altro fattore che contribuisce alla maggiore resistenza all’insulina negli uomini è l’espressione genetica. Gli studi hanno rilevato che negli uomini obesi con diabete di tipo 2, il gene IRS1, che codifica per il substrato del recettore dell’insulina 1, è espresso a livelli inferiori rispetto alle donne. Questo potrebbe spiegare in parte la maggiore resistenza all’insulina osservata negli uomini.

Inoltre, gli uomini mostrano differenze nell’espressione dei recettori del testosterone nel tessuto adiposo rispetto alle donne. Questi recettori influenzano le vie metaboliche e possono contribuire alla maggiore resistenza all’insulina negli uomini.

Maggiori complicanze del diabete negli uomini

Oltre alla maggiore resistenza all’insulina, gli uomini con diabete presentano un rischio più elevato di sviluppare complicanze rispetto alle donne. Uno studio condotto in Australia su una coorte di oltre 25.000 individui di età superiore ai 45 anni ha dimostrato che gli uomini hanno un rischio significativamente maggiore di malattie cardiovascolari, complicanze agli arti inferiori, complicanze renali e retinopatia diabetica rispetto alle donne.

Malattie cardiovascolari

Gli uomini con diabete hanno un rischio del 51% maggiore di sviluppare malattie cardiovascolari rispetto alle donne. Questo è probabilmente dovuto alla combinazione di resistenza all’insulina, livelli elevati di acidi grassi liberi e infiammazione cronica, che danneggiano le arterie e aumentano il rischio di malattie cardiache.

Complicanze agli arti inferiori

Gli uomini hanno anche un rischio del 47% maggiore di sviluppare complicanze agli arti inferiori, come neuropatia diabetica e ulcere del piede, rispetto alle donne. Queste complicanze sono spesso causate da una combinazione di danni ai nervi e ai vasi sanguigni, che sono esacerbati dalla resistenza all’insulina e dai livelli elevati di glucosio nel sangue.

Complicanze renali

Il rischio di complicanze renali è del 55% maggiore negli uomini rispetto alle donne. Il diabete può danneggiare i piccoli vasi sanguigni nei reni, compromettendo la loro capacità di filtrare i rifiuti dal sangue. La resistenza all’insulina e l’infiammazione cronica contribuiscono a questo danno.

Retinopatia diabetica

Infine, gli uomini hanno un rischio del 14% maggiore di sviluppare retinopatia diabetica rispetto alle donne. Questa condizione è causata dal danneggiamento dei vasi sanguigni nella retina, che può portare alla perdita della vista. La resistenza all’insulina e i livelli elevati di glucosio nel sangue giocano un ruolo cruciale nello sviluppo di questa complicanza.

Implicazioni per il trattamento del diabete

Le differenze di sesso nella resistenza all’insulina e nel rischio di complicanze del diabete sollevano la questione se uomini e donne dovrebbero seguire percorsi terapeutici diversi. Alcuni esperti suggeriscono che i farmaci che riducono il peso, come gli agonisti del GLP-1, potrebbero essere più efficaci nelle donne rispetto agli uomini. Tuttavia, gli uomini potrebbero beneficiare di interventi specifici che mirano a ridurre la resistenza all’insulina nel tessuto adiposo addominale.

Interventi farmacologici

Gli autori del primo studio suggeriscono che la resistenza all’insulina negli uomini con obesità potrebbe essere mirata specificamente con interventi farmacologici. Ad esempio, i farmaci che riducono i livelli di acidi grassi liberi nel sangue potrebbero aiutare a migliorare la sensibilità all’insulina e ridurre il rischio di complicanze.

Interventi sullo stile di vita

Oltre ai trattamenti farmacologici, gli interventi sullo stile di vita sono cruciali per gestire il diabete e ridurre il rischio di complicanze. Gli uomini con diabete dovrebbero essere incoraggiati a mantenere un peso sano attraverso una dieta equilibrata e l’esercizio fisico regolare. Inoltre, la riduzione dello stress e il controllo della pressione sanguigna e dei livelli di colesterolo sono fondamentali per prevenire le complicanze.

Ricerca futura sulle differenze sessuali nel diabete

Le differenze sessuali nella resistenza all’insulina e nel rischio di complicanze del diabete richiedono ulteriori ricerche. È importante indagare come i diversi profili ormonali influenzano le vie metaboliche e come questi effetti possono essere modulati attraverso interventi terapeutici.

Diversità nei partecipanti agli studi

Una limitazione significativa degli studi attuali è la mancanza di diversità nei partecipanti. La maggior parte delle ricerche si concentra su individui di origine europea, mentre le persone di origine africana e asiatica hanno un rischio maggiore di sviluppare il diabete di tipo 2. È quindi essenziale diversificare le coorti di partecipanti agli studi per ottenere risultati più rappresentativi e applicabili a diverse popolazioni.

Esplorare nuove vie terapeutiche

Le future ricerche dovrebbero esplorare nuove vie terapeutiche che mirano specificamente alle differenze sessuali nella resistenza all’insulina e nel rischio di complicanze del diabete. Questo potrebbe includere lo sviluppo di farmaci che modulano l’espressione genica nel tessuto adiposo o che influenzano i recettori ormonali in modo da ridurre la resistenza all’insulina.

Misurazione della distribuzione del grasso corporeo

Un’altra area di ricerca promettente è la misurazione della distribuzione del grasso corporeo e dei cambiamenti nei depositi di grasso intraorganici. Questo potrebbe aiutare a identificare nuovi bersagli terapeutici e a sviluppare trattamenti di precisione per uomini e donne con diabete.