Fluoro in gravidanza fa male? Studio: “Influenza il quoziente intellettivo dei bimbi”

di Caterina Galloni
Pubblicato il 21 Agosto 2019 7:00 | Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2019 8:32
Fluoro in gravidanza

Fluoro in gravidanza fa bene? (Foto archivio ANSA)

ROMA – Il fluoro è uno degli elementi più importanti per la salute dei denti, perché costituisce un guscio protettivo aiutando la matrice del dente a combattere gli attacchi della carie e la sua assunzione è consigliata, da decenni, nel corso della gravidanza. Secondo un nuovo studio, ciò potrebbe influenzare le abilità cognitive dei futuri bambini diminuendo il loro quoziente intellettivo (QI).

Pubblicato sulla rivista medica Jama Pediatrics i nuovi risultati potrebbero polverizzare linee guida sanitarie esattamente contrarie – ovvero che il fluoro è necessario e va assunto attraverso l’acqua e l’alimentazione – e allarmare le future mamme.

Nel timore di scatenare possibili preoccupazioni, il redattore ha scritto una nota affermando che la decisione di pubblicare lo studio non era stata facile e che era soggetto a “ulteriore controllo”. Pochi studi, precedenti a quello attuale, hanno indicato un collegamento tra l’esposizione al fluoruro del feto nell’utero e un ridotto QI ma molti esperti li hanno considerati non conformi agli standard e il nuovo, seppure più rigoroso, secondo alcuni è poco convincente.

Per mettere a punto lo studio, il team della York University di Toronto ha reclutato 512 donne incinte di sei città canadesi e misurato la loro esposizione in diversi modi: analizzando la quantità di fluoruro nelle urine; quanta acqua di rubinetto e tè avevano bevuto e confrontato la concentrazione di fluoro nell’acqua potabile della città in cui vivevano.

Successivamente, quando i bambini hanno avuto 3 o 4 anni, i ricercatori hanno eseguito il test di QI e notato “un’associazione tra esposizione prenatale al fluoro e punteggi QI più bassi”, ha detto l’autore dello studio Rivky Green.

Le organizzazioni mediche sconsigliano alle donne in gravidanza di evitare l’acqua fluorurata – e lo studio non ha implicazioni per l’uso del fluoro dopo la nascita – ma Green ritiene che i risultati siano abbastanza significativi da giustificare un cambiamento.

Tra i teorici della cospirazione, per decenni il fluoro è stato l’Uomo Nero. Quando negli anni ’50 l’acqua fu arricchita di fluro alcuni affermarono che era un complotto sovietico per indebolire fisicamente e mentalmente gli americani. La John Birch Society associazione politica statunitense ultraconservatrice, tra gli altri, accusò il governo degli Stati Uniti di usare il fluoro per introdurre il socialismo, una teoria della cospirazione ripresa in modo comico nel film “Il Dottor Stranamore” girato nel 1964 da Stanley Kubrick, protagonista un impareggiabile Peter Sellers che interpretava tre ruoli.

In molti sostengono che l’acqua fluorurata sia la causa di malattie che vanno dalla disfunzione tiroidea al cancro. Il fondatore di Infowars Alex Jones si è spesso scagliato contro il fluoro in termini iperbolici e sul suo sito vende prodotti anti-fluoruro.

Le affermazioni secondo cui il governo americano stia curando le persone contro la loro volontà hanno comunque avuto un impatto. Negli ultimi cinque anni, decine di città degli Stati Uniti hanno votato per rimuovere il fluoro dall’acqua potabile, con grande sconcerto dei funzionari federali che affermano che le critiche siano basate su sciocchezze.

Secondo il Centro Controllo Malattie (CDC), moltissimi studi mostrano che l’acqua fluorizzata riduce la carie del 25% nei bambini e negli adulti, aiuta i più piccoli a sviluppare denti permanenti forti e negli adulti protegge lo smalto dei denti. L’American College of Obstetricians and Gynecologists continua a raccomandare alle donne in gravidanza l’uso di dentifricio e colluttorio al fluoro. (Fonte: Daily Beast )