Sigarette elettroniche fanno male alla salute. Lo dice…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Dicembre 2015 13:53 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2015 13:53
(foto Ansa)

(foto Ansa)

ROMA – Le sigarette elettroniche fanno male alla salute. Questa la tesi di uno studio pubblicato da un team della Harvard T.H. Chan School of Public Health, presso l’Università di Harvard. Secondo lo studio i liquidi delle ricariche delle sigarette elettroniche contengono sostanze chimiche nocive che possono causare malattie respiratorie. I ricercatori hanno testato ben 51 tipi di sigarette tecnologiche aromatizzate, comprese quelle prodotte da aziende leader del mercato. “Ancora non sappiamo molto riguarda queste sigarette elettroniche – dice David Christiani, autore dello studio – Ma sappiamo che contengono nicotina, che crea dipendenza, e anche altre sostanze nocive”.

Le sigarette elettroniche, spiega David Christiani, “contengono anche altre sostanze chimiche che provocano il cancro, come la formaldeide e, come dimostra il nostro studio, aromatizzanti chimici che possono causare danno ai polmoni”.

Ma le sigarette elettroniche fanno più o meno male delle sigarette tradizionali? Il dibattito è aperto. “Non ci sono dati adeguati che permettano di stabilire se la sigaretta elettronica sia in grado, in quale misura e per quanto tempo, di disintossicare dall’abuso del tabacco – dice professor Silvio Garattini – Non mi sembra positivo il fatto che anche chi non fuma cominci a fare uso di questo strumento”. Secondo Umberto Veronesi “la sigaretta elettronica è assolutamente innocua, soprattutto quella senza nicotina, tanto è vero che, per esempio, è utilizzata per un protocollo scientifico multicentrico ufficiale. Può essere uno strumento molto utile per iniziare un processo di disassuefazione”.