Marte, sonda Beagle-2 trovata dopo 11 anni: era sperduta sul pianeta rosso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Gennaio 2015 5:39 | Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2015 2:27

ROMA – Una sonda che ormai sembrava perduta per sempre è riapparsa su Marte. Si tratta di Beagle 2, che ormai da 11 lunghi anni era in silenzio e le cui ricerche erano andate a vuoto. La sonda europea andò persa sul pianeta rosso nel 2003 e fu data per ufficialmente perduta solo dopo due mesi di ricerche senza risultati.

Ora il veicolo è stato individuato sul suolo marziano grazie alle immagini ad alta risoluzione scattate dalla sonda Mars Reconnaissance Orbiter (Mro) della Nasa, in orbita attorno al pianeta rosso. A dare l’annuncio è stata l’Agenzia spaziale europea, Esa, che ha ricostruito quanto accaduto negli ultimi 11 anni.

La sonda Beagle-2 non aveva dato segnali dopo essersi separato dalla sonda madre il 19 dicembre 2003,, ma le immagini della Nasa dimostrano

”che è entrato, disceso e atterrato con successo su Marte nella notte di Natale del 2003”.

Le immagini mostrano il lander con alcuni dei quattro pannelli solari che non sono mai riusciti ad aprirsi e poco distante il paracadute principale. La mancata apertura di alcuni dei pannelli solari potrebbe spiegare perché Beagle-2 non ha mai iniziato a inviare segnali.

Il suo compito, nell’ambito della Missione Mars Express, era cercare tracce di vita su Marte, spiega Rudolf Schmidt, direttore del progetto Mars Express a quel tempo:

“Non sapere cosa fosse successo a Beagle-2 era un dubbio assillante. Sapere che è atterrato con successo è un’ottima notizia”.

(Credit Photo: Nasa/Mro/Esa)