Apple: l’Fbi indaga su violazione della sicurezza dell’iPad

Pubblicato il 11 Giugno 2010 0:35 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2010 0:40

L’Fbi ha aperto un’inchiesta sulla violazione della sicurezza dell’iPad che ha messo a rischio le informazioni personali di decine di migliaia di clienti della Apple. “E’ stata aperta una inchiesta per accertare la potenziale minaccia informatica”, ha annunciato il portavoce Jason Pack. La vicenda ha creato un grosso imbarazzo per la Apple e per la At&t che ha l’esclusiva per i suoi prodotti telefonici negli Usa: circa 114mila nomi che corrispondono ad altrettanti proprietari di iPad, il nuovo tablet della casa di Cupertino, sono finiti a rischio hacker, i pirati informatici.

Secondo il sito Gawker tra i nomi ci sono migliaia di vip, i cui numeri di telefono ed indirizzo email sono così diventati pubblici: tra questi Rahm Emanuel, il capo di gabinetto del presidente Usa Barack Obama; il sindaco di New York Michael Bloomberg; la Ceo del New York Times Janet Robinson; l’anchor della AbcNews Diane Sawyer; il produttore cinematografico Harvey Weinstein. At&t, che ha il monopolio negli Stati Uniti per l’iPhone e per la versione 3G dell’iPad, ha confermato il problema e ha detto che è stato risolto. La società viene spesso criticata per il pessimo servizio offerto in una situazione senza concorrenti, in particolare in città come San Francisco e New York.