Droghe, Lancet: l’alcol è peggio di eroina e crack

Pubblicato il 1 Novembre 2010 11:01 | Ultimo aggiornamento: 1 Novembre 2010 13:16

Secondo uno studio pubblicato dalla rivista Lancet l’alcol è più dannoso alla salute di cocaina, cannabis o dell’ecstasy. Per il suo impatto negativo sulla società, l’alcol batterebbe tutti gli altri tipi di stupefacenti.

La ricerca – condotta dall’ex consigliere del governo per la lotta alla droga, David Nutt, – suggerisce che il danno complessivo prodotto dagli alcolici sia superiore a quello di crack e eroina. Corollario del ragionamento è la richiesta di strategie coraggiose sul fronte della sanità pubblica.

Nella classificazione di Lancet, su una scala di dannosità da 1 a 100 l’alcol è a quota 72, l’eroina a 55 e il crack a 54.

Lo studio riapre il dibattito sulla classificazione degli stupefacenti in Gran Bretagna e sulla necessità di una campagna complessiva contro l’alcolismo. Se le droghe fossero classificate per il danno che producono, sostengono Nutt e i suoi colleghi dell’Independent Scientific Committee on Drugs, gli alcolici dovrebbero rientrare nella categoria A con l’eroina e il crack.

5 x 1000

Lo scorso anno il professore e’ stato licenziato dall’allora ministro dell’interno Alan Johnson per aver contestato la posizione del governo contraria a una revisione della classificazione degli stupefacenti. Il Comitato di Nutt voleva che la marijuana restasse droga di categoria C mentre l’ecstasy venisse scalata dalla classe A sulla base di un giudizio di minor pericolosità rispetto a altre droghe.