Rocco Siffredi e le cinque attrici a luci rosse morte in tre mesi: ”Colpa della cocaina”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 gennaio 2018 22:08 | Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2018 22:08
olivia-lua

Olivia Lua

ROMA – Sono cinque le attrici hard morte (Shyla, August, Yuri, Olivia Nova e Olivia Lua) in tre mesi nella San Fernando Valley, la fabbrica dei film per adulti della California.

“Un fenomeno allarmante”, e che “non potrà che aggravarsi” dice Rocco Siffredi, centinaia di film hard in carriera, in una intervista al quotidiano Il Giornale. “Perché – spiega il divo italiano del porno – le attrici che si affacciano ai casting e poi entrano nell’industria sono sempre più giovani, alcune persino minorenni. Non reggono la pressione ela fatica che richiede oggi fare questi film e iniziano a bare e a drogarsi. E quando parti con la cocaina, basta, è finita”.