Balotelli chiede scusa ai veronesi. Ma solo ad alcuni

Pubblicato il 7 Gennaio 2010 - 16:17 OLTRE 6 MESI FA

balotelliBalotelli si scusa con i veronesi, ma lo fa a modo suo. «Non mi scuso con chi mi ha insultato – afferma infatti l’attaccante dell’Inter – ma con quella parte di pubblico che non c’entrava niente e che ho offeso esprimendomi male perché esasperato dai “buu” durante la partita e mentre uscivo dal campo».

Con questo messaggio sul proprio sito internet l’interista Mario Balotelli ha spiegato le sue dichiarazioni di ieri in cui ha detto che il pubblico di Verona gli fa «sempre più schifo».

«Avrei dovuto precisare che quei tifosi che mi hanno fatto i “buu” a Verona, così come in altri stadi d’Italia, mi fanno schifo. Perché – continua Balotelli – invece di godersi sportivamente una partita non pensano ad altro che a insultarmi. Sono stanco di sentire slogan e “buu” razzisti anche quando in campo mi comporto bene. E non accade solo a me».

Infatti anche i tifosi nerazzurri sono stati multati per aver insultato un giocatore di colore del Chievo. «A Verona mi sono vergognato dei miei tifosi quando ho sentito i “buu” contro Luciano del Chievo. Mi ha dato molto dispiacere, è una vergogna che deve finire».

Al termine del messaggio, l’attaccante interista aggiunge un post scrittum. «P.S. Non ce l’ho con Verona, che invece mi piace molto, tant’è vero – conclude – che con un mio compagno di squadra siamo andati a vedere la casa di Giulietta che non avevamo mai visto».