Abete contro Monti: “Allora chiudiamo tutta l’Italia”

Pubblicato il 31 Maggio 2012 0:20 | Ultimo aggiornamento: 31 Maggio 2012 0:32

FIRENZE – Il presidente della Figc, Giancarlo Abete, polemico con il presidente del Consiglio Mario Monti: ''Se la logica dovesse essere che si chiudono tutte le aziende in cui oltre a possibilità ci sono criticità, dovrebbe chiudere il Paese, non solo il mondo del calcio''.

Il riferimento è alle parole del premier, che aveva proposto di bloccare il campionato di calcio per 2 anni, dopo lo scandalo del calcio scommesse.

Il senso delle parole di Abete è: se dovessimo chiudere tutto ciò che nonva in Italia, allora resterebbe aperto ben poco: ''Il nostro – ha proseguito Abete – è un Paese in cui c'è il bene ed il male, elementi positivi e negativi''.