Calciomercato Inter: Kolarov rimane alla Lazio

Pubblicato il 29 Maggio 2010 9:50 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2010 9:50

“Kolarov al Real Madrid per 18 milioni di euro? Non sono a conoscenza di questa notizia. Per Alexander non è giunta alcuna offerta e comunque il giocatore non è sul mercato”. E’ netta la presa di posizione del presidente della Lazio, Claudio Lotito, su una possibile partenza del terzino serbo. Il numero uno del club biancoceleste, a margine della presentazione presso il centro sportivo di Formello del ritiro estivo che la squadra allenata da Edy Reja svolgerà per il terzo anno consecutivo ad Auronzo di Cadore (11-31 luglio), ha chiuso la porta alla cessione di Kolarov, nel mirino delle merengue ma anche dell’Inter. “Ripeto, il giocatore non è sul mercato – ha spiegato Lotito – e non sono arrivate offerte. Nel caso dovessero arrivare, le valuteremo con attenzione. Comunque, finché non si metterà in vendita non potrà neanche essere fatto un prezzo”. Prezzo che invece è già stato stabilito per il riscatto dal Genoa dell’attaccante Sergio Floccari: “Quando qualcuno ha detto che per riscattarlo la Lazio deve prima vendere ha detto Cose prive di fondamento – l’analisi di Lotito -. Per Floccari c’é un diritto di riscatto (9,5 milioni di euro, ndr) che è stato depositato a gennaio con le modalità di pagamento fissate. Tutto è già stato istituito e formalizzato in Lega”. Per quanto riguarda la situazione legata a Cristian Ledesma, che attende da tempo una chiamata della società per l’eventuale rinnovo, Lotito ha spiegato che il centrocampista argentino “é uno dei giocatori che fa parte della rosa, valuteremo al momento opportuno.

Appena supereremo questa fase preliminare di aggiustamenti e logiche programmatiche, sarà uno dei giocatori che verrà valutato. Se ci sarà bisogno di un incontro lo faremo”. E proprio in relazione ai futuri progetti della società biancoceleste, Lotito ha voluto sottolineare che “gli obiettivi della Lazio sono tanti, anche in relazione del tipo di assetto tattico che avrà la squadra. Sulla base di questo orienteremo il nostro mercato in entrata”. “In una prima fase penseremo a cedere chi gioca meno per sfoltire la rosa – ha aggiunto – ma una cosa deve essere chiara: la Lazio non deve vendere per acquistare, anzi, è nelle condizioni di poter acquistare qualsiasi giocatore a qualsiasi cifra. Ha le risorse per poterlo fare”.

Risorse che permettono alla Lazio “di iscriversi tranquillamente al campionato, di non avere bisgono di anticipazioni sui contratti televisivi e di pagare gli stipendi regolarmente”. Chiusura riservata al possibile inserimento all’interno dei quadri dirigenziali di una nuova figura in grado di creare un vero collegamento tra squadra e società. Il nome più gettonato é quello di Angelo Peruzzi, ex portiere della Lazio e attuale membro dello staff tecnico dell’Italia di Marcello Lippi. “Spetterà al sottoscritto valutare se sarà necessario un inserimento in relazione al progetto – le parole di Lotito – Di certo, Reja non ha chiesto niente, è una persona talmente intelligente che capisce quali sono i propri ruoli. Non può chiedere l’immissione di altre persone nello staff societario. Non è stato mai chiesto e mai verrà fatto”.