Calcioscommesse, Acori: Non penso Paoloni sia mente organizzazione

Pubblicato il 2 Giugno 2011 20:16 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2011 21:12

Torino – "Paoloni non mi sembra possa essere la mente dell'organizzazione, è un bravo ragazzo, secondo me è stato sfruttato da altri". Così Leonardo Acori ai microfoni di Sky Sport commenta l'inchiesta sul calcio scommesse che sta scuotendo il calcio italiano, innescata dalla gara Cremonese-Paganese dove sedeva in panchina. Secondo la ricostruzione degli inquirenti le borracce vennero 'sabotate' da Paoloni. "Anch'io come altri giocatori, ero stato male dopo aver bevuto la bevanda", commenta l'ex tecnico dei grigiorossi, spiegando come nello spogliatoio, successivamente, il clima si fosse "rovinato". "I miei sospetti – spiega Acori – cominciarono nella partita con il Monza, dove prendemmo un gol strano".