Serie A. “X” del Napoli, vince il Milan, Genova in crisi: Genoa e Sampdoria ko

Pubblicato il 20 Gennaio 2013 17:10 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2013 22:44
Formazioni, Fiorentina-Napoli, Roma-Inter e Milan-Bologna

Mazzarri e Allegri sono i due protagonisti del pomeriggio: Fiorentina-Napoli e Milan-Bologna (LaPresse)

ROMA – Tutto sulla ventunesima giornata del campionato italiano di calcio di Serie A (la classifica ed il calendario con le partite). 

Finisce con un giusto pareggio per 1-1 il match di mezzogiorno fra Fiorentina e Napoli.

Un punto che, tutto sommato, può accontentare entrambe le squadre. La Fiorentina torna a muovere la classifica dopo due sconfitte mentre il Napoli, reduce da tre vittorie di fila, raggiunge la Lazio al secondo posto in graduatoria a -5 dalla capolista Juventus.

E’ la giornata di Cavani che segna il 100esimo gol in Serie A. La sfida, fatta eccezione per una protesta di Toni dopo un contatto in area con Britos all’11, non regala grandi spunti fino alla mezzora quando la Fiorentina improvvisamente passa in vantaggio.

E’ il 33′ quando un cross da metacampo di Roncaglia verso Toni si trasforma nel più comico dei gol a causa di un’uscita scriteriata di De Sanctis che si fa scavalcare dal pallone.

Il Napoli reagisce con una punizione di Cavani bloccata senza problemi da Neto. Al 42′ però il ‘Matador’ trova il pareggio con la sua 100esima rete in Serie A. Punizione di Hamsik e zuccata vincente del centravanti sulla quale Neto nulla può. Prima della fine il portiere campano rischia nuovamente in uscita ma Toni non ne approfitta.

Ad inizio ripresa il direttore di gara Bergonzi grazia il già ammonito Behrami non estraendo il secondo cartellino giallo dopo un fallo su Cuadrado. Giuste nell’occasione le proteste dei toscani.

La gara è vibrante e molto combattuta specie a centrocampo. Al 29′ Neto è attento su un destro a giro di Inler poi al 36′ il direttore di gara applica la par condicio non espellendo Rodriguez, reo di un brutto fallo su Cavani degno del secondo giallo.

Fra il 30′ ed il 35′ il Napoli ha due ghiotte occasione. Sulla prima Neto esce da difensore aggiunto su un lancio di Hamsik per Cavani mentre nella seconda occasione il portiere è straordinario nel respingere un colpo di testa da distanza ravvicinata di Pandev.

Nel recupero invece è la Fiorentina a sfiorare il vantaggio con un tiro dal limite di Aquilani ma la palla termina alta.

Giocasse sempre contro il Bologna, Giampaolo Pazzini avrebbe una media gol degna di Leo Messi. Grazie ad una doppietta del sup centravanti, infatti, il Milan supera 2-1 la squadra di Pioli a San Siro e prosegue nella marcia di avvicinamento alle zone alte della classifica.

Per Pazzini cinque gol fra andata e ritorno contro i felsinei. Un Milan che soffre un Bologna che non sembra pagare i 120′ giocati in Coppa Italia contro l’Inter.

Il  risultato si sblocca solo al 65′, con Pazzini abile a controllare un pallone in area e a battare Agliardi in girata. Il Pazzo si ripete all’82’ con un’azione quasi in fotocopia, questa volta condita anche da un pregevole ‘sombrero’ ai danni di un difensore. Due minuti dopo un’autorete di Mexes riaccende le speranze del Bologna, ma troppo tardi.

La squadra di Allegri è ora sesta con 34 punti, anche grazie al pareggio tra la  Roma e l’Inter.

Non si ferma la marcia del Catania di Rolando Maran. La compagine etnea si impone per 2-0 in casa di un Genoa sempre più allo sbando e si conferma ottava forza del campionato.

A Marassi decidono le reti di Bergessio al 4′ e Barrientos all’86’. Per il Genoa una sconfitta pesantissima per  quanto riguarda la lotta salvezza.

Dopo questo ko Enrico Preziosi ha deciso di esonerare Luigi DelNeri. Al suo posto è stato chiamato l’ex allenatore di Lazio e Cagliari Davide Ballardini. 

Sempre per quanto riguarda le zone calde della classifica, da segnalare la bella vittoria del Torino in casa del Pescara grazie alle reti di Santana al 4′ e Cerci al 41′.

Abruzzesi che chiudono in 10 per l’espulsione di Weiss nel finale. I granata, imbattuti da cinque partite, hanno ora 9 punti di margine sulla quota salvezza e guardano con maggior serenità al futuro.

Primo successo per Beppe Iachini sulla panchina del Siena. Al Franchi, i bianconeri toscani superano 1-0 la Sampdoria con un gol di Bogdani al 71′.

Nel finale scoppia una rissa a bordo campo, protagonisti giocatori di entrambe le squadre. Fortunatamente tutto torna alla normalità in pochi secondi.

A Verona,  infine, Chievo e Parma si dividono equamente la posta. Al vantaggio emiliano firmato dal francese Belfodil al 40′, replica al 56′ l’ex Paloschi. Un risultato che sta bene ad entrambe le squadre, che vedono sempre più vicino l’obiettivo salvezza. 

Fiorentina-Napoli 1-1 Roncaglia 33′ (F), Cavani 41′ (N). 

Fiorentina (3-5-2): Neto; Roncaglia, Rodriguez, Savic; Cuadrado, Migliaccio, Pizarro, B.Valero, Pasqual; Jovetic, Toni
A disp.: Viviano, Lupatelli, Tomovic, Camporese, Aquilani, Llama, Romulo, Ljajic, Seferovic, Capezzi.All.: Montella
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Hegazi, Cassani, Rossi, El Hamdaoui (coppa d’Africa), Larrondo, Mati Fernandez

Napoli (3-4-1-2): De Sanctis; Campagnaro, Gamberini, Britos; Maggio, Behrami, Inler, Zuniga; Hamsik; Pandev, Cavani
A disp.: Rosati, Grava, Fernandez, Cannavaro, Uvini, Mesto, Armero, Donadel, Dzemaili, El Kaddouri, L.Insigne, Calaiò. All.: Mazzarri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: nessuno

MILAN-BOLOGNA 2-1 Pazzini 65′ e 80′ (M) e Pasquato 83′ (B).

Milan (4-3-3): Abbiati; De Sciglio, Mexes, Zapata, Constant; Flamini, Montolivo, NocerinoNiang, Pazzini, El Shaarawy
A disp.: Amelia, Gabriel, Abate, Bonera, Antonini, Acerbi, Muntari, Boateng, Robinho, Traorè, Emanuelson, BojanAll.: Allegri
Squalificati: nessuno
Indisponibili: De Jong, Didac Vilà, Yepes, Mesbah, Ambrosini

Bologna (4-2-3-1): Agliardi; Garics, Portanova, Antonsson, Cherubin; Perez, Khrin; Diamanti, Taider, Gabbiadini; Gilardino
A disp.: Curci, Stojanovic, Riverola, Morleo, Carvalho, Kone, Motta, Sorensen, Guarente, Paponi, Pasquato, Pazienza. All.: Pioli
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Gimenez, Natali, Acquafresca

ATALANTA-CAGLIARI 1-1 Canini autogol 2′ (C), Stendardo 58′ (A).

Atalanta (4-3-2-1): Consigli; Ferri, Stendardo, Canini, Brivio; Giorgi, Cigarini, Biondini; Bonaventura, Moralez; Denis
A disp.: Frezzolini, Polito, Matheu, Parra, Cazzola, F. PintoRadovanovic, Milesi, Scozzarella, Troisi, De Luca. All.: Colantuono
Squalificati: Carmona (1), Raimondi (1)
Indisponibili: Capelli, Marilungo, Lucchini, Bellini, Schelotto

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Pisano, Astori, Rossettini, Avelar; Dessena, Conti, Ekdal; Nainggolan; Ibarbo, Sau
A disp.: Avramov, Del Fabro, Perico, Murru, Casarini, Ceppelini, Pinilla, Thiago Ribeiro. All.: Pulga-Lopez
Squalificati: Cossu (1)

GENOA-CATANIA 0-2 Bergessio 4′ (C) e Barrientos 85′ (C).

Genoa (4-4-2): Frey; Sampirisi, Granqvist, Manfredini, Moretti; Rossi, Kucka, Matuzalem, Antonelli; Borriello, Immobile
A disp.: Zima, Donnarumma,  Bovo, Olivera, Nadarevic, Bertolacci, Said, Floro Flores. All.: Delneri
Squalificati: E.Pisano (1), Seymour (1)
Indisponibili: Ferronetti, Vargas, Jankovic, Tzorvas

Catania (4-2-3-1): Andujar; Alvarez, Bellusci, Spolli, Capuano; Izco, Paglialunga; Gomez, Castro, Barrientos; Bergessio
A disp.: Frison, Terraciano, Potenza, Augustyn, Rolin, Salifu, Doukara, Biagianti, Keko. All.: Maran
Squalificati: Lodi (2), Legrottaglie (1) Ricchiuti
Indisponibili: Sciacca, Almiron, Marchese

CHIEVO-PARMA 1-1 Belfodil 40′ (P), Paloschi 58′ (C).

Chievo (4-3-3): Puggioni; Sardo, Dainelli, Andreolli, Jokic; Guana, L. Rigoni, Cofie; Stoian, Thereau, Paloschi
A disp.: Provedel, Squizzi, Papp, Coulibaly, Farkas, Moscardelli, Vacek, Costa, M. Rigoni, Pellissier. All.:Corini
Squalificati: Cesar (1)
Indisponibili: Frey, Dramé, Sorrentino, Hetemaj, Luciano

Parma (3-5-2): Mirante; Zaccardo, Paletta, Lucarelli, Gobbi; Marchionni, Valdes, Parolo; Biabiany,Belfodil, Sansone
A disp.: Pavarini, Baijza, Benalouane, Santacroce, Rosi, Morrone, Acquah, Musacci, Ninis, Palladino,Amauri, Pabon. All.: Donadoni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Galloppa

SIENA-SAMPDORIA 1-0 Bogdani 76′ (Si)

Siena (3-5-2): Pegolo; Neto, Paci, Felipe; Angelo, Valiani, Della Rocca, Vergassola, Del Grosso; Rosina,Paolucci
A disp.: Farelli, Contini, Dellafiore, Sestu, Rubin, Belmonte, Coppola, Bolzoni, Bogdani, Reginaldo, Mannini. All.: Iachini
Squalificati: Vitiello (fino al 9/2016), Terzi (fino al 2/2016)
Indisponibili: nessuno

Sampdoria (3-5-2): Romero; Gastaldello, Palombo, Costa; De Silvestri, Obiang, Poli, Tissone, Estigarribia; Eder, Icardi
A disp.: Berni, Da Costa, Berardi, Castellini, Mustafi, Poulsen, Munari, Rossini, Krsticic, Savic, Soriano.All.: Rossi
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Maxi Lopez, Maresca, Pozzi, Juan Antonio

PESCARA-TORINO 0-2 Santana 6′ (T), Cerci 42′ (T).

Pescara (4-3-1-2): Perin; Balzano, Bianchi Arce, Capuano, Modesto; Nielsen, Togni, Bjarnason; Weiss; Jonathas, Celik
A disp.: Pelizzoli, Bocchetti, Abbruscato, Zanon, Cascione, Colucci, Blasi, Caprari, Caraglio, Vukusic.All.: Bergodi
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Cosic, Romagnoli, Terlizzi

Torino (4-2-4): Gillet; D’Ambrosio, Glik, Rodriguez, Masiello; Gazzi, Brighi; Cerci, Barreto Meggiorini, Santana
A disp.: L.Gomis, Darmian, Caceres, Suciu, Sansone, Vives, Basha Bakic, Stevanovic, Verdi, Birsa. All.:Ventura
Squalificati: Bianchi (1)
Indisponibili: Diop, Ogbonna

ROMA-INTER 1-1 Totti 33′ su rigore (R) e Rodrigo Palacio 46′ (I).

Roma (4-3-3): Goicoechea; Piris, Marquinhos, Castan, Taddei; Pjanic, De Rossi, Florenzi; Lamela, Osvaldo, Totti
A disp.: Stekelenburg, Lobont, Burdisso, Dodò, Bradley, Tachtsidis, Perrotta, Balzaretti, Marquinho, Destro. All.: Zeman
Squalificati: Guberti (fino al 08/2015)
Indisponibili: Nico Lopez, Romagnoli

Inter (3-5-1-1): Handanovic; Ranocchia, Chivu, Juan Jesus; Nagatomo, Zanetti, Gargano, Cambiasso, Pereira; Guarin; Palacio
A disp.: Belec, Silvestre, Nagatomo, Benassi, Mariga, Jonathan, Mudingayi, Duncan, Obi, Livaja, Bessa, Rocchi. All.: Stramaccioni
Squalificati: nessuno
Indisponibili: Stankovic, Castellazzi, Alvarez, Samuel, Milito, Cassano, Coutinho.