Gli Oscar della domenica: Theo Hernandez, Settebello, Capuozzo, la Staffetta…

di Enrico Pirondini
Pubblicato il 12 Febbraio 2024 - 10:21
domenica sportiva

Theo Hernandez FOTO ANSA

Domenica sportiva ricca di eventi e mattatori come l’ex milanista Kessie che ha trascinato la sua Costa d’Avorio a vincere la prima Coppa d’Africa (2-1) sulla Nigeria del bomber del Napoli Osimhen. O come il cinese Pan Zhanie, 19 anni, che ha fatto il record del Mondo ai mondiali di nuoto in Qatar; solo così ha potuto battere l’Italia di Miressi, Zazzeri, Bonin, Frigo. Il primato di Pan (46”80) entra nella storia accanto a nomi leggendari come Weismuller e Mark Spitz. Gli altri Oscar di giornata.

THEO HERNANDEZ – Il Diavolo veste Theo. Il francese ha segnato il gol vittoria al Napoli portando il Milan al secondo posto. Un lampo freddo che ha steso Gollini. E il Napoli è sprofondato al nono posto.

SETTEBELLO – Gli azzurri di pallanuoto hanno steso gli USA (13-12) regalando all’Italia il primo passaporto olimpico negli sport di squadra. Pass conquistato ai mondiali di Doha. La pallanuoto maschile azzurra conferma così la propria presenza sul palcoscenico dei Giochi ininterrotta da 76 anni, cioè da Londra 1948, ovvero dalla edizione in cui è nata l’epopea del Settebello col primo dei nostri tre trionfi olimpici.

ANGE CAPUOZZO – Lo scugnizzo dell’Italrugby travolta a Dublino (36-0) ha impressionato gli irlandesi, l’unico che si è salvato dalla disfatta. Soddisfatto il Ct Quesada. Ora Capuozzo tornerà in campo il 25 febbraio, terza giornata del Sei Nazioni ( Francia-Italia). Altra missione pericolosa.

STAFFETTA 4X100 SL D’ARGENTO – I 4 azzurri hanno difeso l’argento di 1 anno fa a Fukuoka. Mattatori in vasca piegati solo dalla Cina. Li ricordiamo: Lorenzo Zazzeri, Alessandro Miressi e i veneti Bonin e Frigo. Ora aspettiamo il terzo podio consecutivo di Nicolò Martinenghi nei 100 rana.

LISA VITTOZZI – La biatleta di Pieve di Cadore, 29 anni, ha conquistato l’argento di Biathlon ai mondiali di Nove Mesto (Repubblica Ceca), prima medaglia all’Italia. Sbloccato il medagliere azzurro. Impresa memorabile. Lisa è stata protagonista di una rimonta esaltante conclusa con il miglior tempo dell’inseguimento e il quarto sugli sci. Decima medaglia personale tra Olimpiadi e Mondiali.