Lecce. De Canio: “Grazie ma preferisco lasciare”

Pubblicato il 19 Maggio 2011 18:23 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2011 19:45

Luigi De Canio (Lapresse)

LECCE – Le strade del Lecce e di Luigi De Canio si dividono. Il tecnico materano saluta, ringrazia e toglie il disturbo.

”Domenica sera al termine della gara di Bari, a salvezza ottenuta, ho bleffato dicendo che sarei rimasto altri due anni. Volevo comunicare la mia decisione a campionato concluso ma, purtroppo, non è stato possibile farlo per via delle situazioni e delle indiscrezioni che si sono evolute. Non ci sono dimissioni immediate, però. Dopo il 30 giugno, il sottoscritto, d’accordo con la società, non sarà più l’allenatore del Lecce. E’ stata una mia riflessione, una mia decisione. Stamani sono stato a colloquio con il dott. Semeraro, dopo averlo fatto con tutte le altre componenti societarie, e con la massima serenita’ ho esternato la mia decisione”.

A comunicare tutto ai giornalisti è stato lo stesso allenatore in una conferenza stampa, convocata in fretta e furia prima dell’allenamento pomeridiano. L’evolversi degli eventi, con indiscrezioni che già circolavano nella serata di ieri, hanno costretto De Canio ad affrettare i tempi per rendere nota la sua decisione. Il progetto dei quattro anni, dunque, va a farsi benedire. ”L’unico problema vero che mi ha portato a prendere questa decisione – ha spiegato il tecnico – è l’impossibilità di sviluppare il percorso che avevamo pensato due anni fa. Non sono legato a poltrone o contratti, amo il mio lavoro e se mi rendo conto di non poter mantenere gli impegni presi, preferisco farmi da parte. Nel mio rapporto con la società c’è stata sempre stima reciproca, con delle piccole incomprensioni che sono normali per uomini che discutono. Questa è l’unica realtà: non ci sono squadre dietro o altri motivi che mi hanno portato a scegliere di lasciare la guida del Lecce”.

”Per poter portare avanti il progetto che, d’accordo con la società, avevamo in mente – ha aggiunto De Canio – c’è bisogno di maggior tempo ed io, se non sono nelle possibilità di assicurarlo, preferisco farmi da parte. Non esiste alcuna situazione conflittuale con qualcuno che mi abbia portato a decidere in tal senso”.

L’ultimo pensiero De Canio ha inteso rivolgerlo ai tifosi. ”A loro dico di aver fiducia perché la società continuerà nel suo percorso con altri professionisti, con una base che si è sviluppata negli ultimi due anni. Mi auguro, anzi spero che domenica prossima potremo festeggiare tutti assieme, perché quello raggiunto è un traguardo conseguito da tutti”.