Napoli-James Rodriguez, il retroscena: l’Atletico ha provato a soffiarglielo

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 11 Dicembre 2019 19:57 | Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre 2019 19:57
Napoli-James Rodriguez, il retroscena: l'Atletico ha provato a soffiarglielo

Napoli, James Rodriguez in azione con la maglia del Real Madrid (foto Ansa)

NAPOLI – La trattativa di calciomercato tra Napoli e Real Madrid per James Rodriguez è stata la telenovela della scorsa estate. Una trattativa lunga, estenuante, che si è conclusa con un nulla di fatto per i campani. Il Napoli ha insistito fino all’ultimo perché Rodriguez e Icardi erano i due calciatori chiesti a gran voce da Ancelotti (esonerato qualche ora fa…). Alla fine il Real Madrid, decimato dagli infortuni, decise di tenerselo sbattendo la porta in faccia al Napoli e non solo…

Nelle ultime ore, il presidente dell’Atletico Madrid Enrique Cerezo, ha rilasciato delle dichiarazioni a El País de Cali svelando il suo tentativo di soffiare il colombiano al Napoli: “Devo dire la verità, abbiamo provato a prendere James Rodriguez la scorsa estate. Abbiamo provato a prenderlo in tutti i modi ma la trattativa si interruppe sul più bello e James Rodriguez, come ormai è noto, restò al Real Madrid.

Sono i calciatori a fare il mercato. Noi abbiamo insistito molto ma la volontà del calciatore era quella di restare a giocare con il Real Madrid. Alla fine Zidane lo accettò di buon grado perché aveva molti infortuni in quella zona del campo. Sono cose di mercato…”.