Serie A, Juve e Inter in vetta con show di Ronaldo e Lukaku. Ibra esordio senza gol

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 6 Gennaio 2020 17:36 | Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio 2020 22:54
Serie A: Juve ok con show di Ronaldo, Ibra esordio senza gol, poker Atalanta

Ibrahimovic è tornato in Serie A giocando in Milan-Sampdoria (foto Ansa)

TORINO – Anno nuovo, vecchie abitudini. Juve, Inter e Lazio vincono le loro partite e lasciano tutto invariato in vetta alla classifica. Il campionato è guidato dai bianconeri e dai nerazzurri, che sono primi a pari merito, poi c’è la Lazio a meno sei ma i biancocelesti devono recuperare la partita contro il Verona ed in caso di vittoria si porterebbero a tre punti dalla vetta. Poker dell’Atalanta contro il Parma, i bergamaschi hanno dato continuità ai cinque gol rifilati al Milan prima di Natale e si sono portati ad un punto dal quarto posto, ultimo utile per la qualificazione alla prossima Champions League, a meno uno dalla Roma. Allontanandoci dalle zone alte della classifica, arriviamo all’evento del giorno che era il ritorno in Serie A di Zlatan Ibrahimovic.

Lo svedese è entrato nella ripresa, al posto di un deludente Piatek, ha giocato 39 minuti ma non è riuscito a segnare. Il Milan ha giocato male, ha rischiato seriamente di perdere, ed è uscito tra i fischi dei suoi tifosi che si aspettavano un’altra reazione dopo l’umiliante sconfitta di Bergamo prima di Natale. La Sampdoria avrebbe meritato il successo a San Siro ma uno straordinario Donnarumma ha negato la gioia del gol a Manolo Gabbiadini con due parate miracolose. 

Tornando alla squadra allenata da Maurizio Sarri, la Juve ha tolto il tridente ed è tornata a brillare contro un avversario temibile come il Cagliari. Cristiano Ronaldo ha fatto la differenza con una tripletta da applausi mentre Dybala e Higuain sono stati protagonisti di una staffetta. Il numero dieci è partito dall’inizio ma non è riuscito a segnare, l’ex attaccante di Chelsea e Napoli è entrato nella ripresa e ha trovato la gioia del gol. 

Show dell’Inter al San Paolo. La squadra allenata da Antonio Conte ha vinto tre a uno sfruttando a Napoli sfruttando con cinismo ogni errore della retroguardia campana. Il grande protagonista dell’incontro è stato l’ex centravanti del Manchester United Romelu Lukaku. Il belga ha sbloccato la partita con un coast to coast impressionante dopo un retro passaggio sbagliato dai campani. Poi ha raddoppiato, sempre in contropiede, con un sinistro potentissimo che è entrato in rete dopo una papera clamorosa di Meret. 

Il Napoli è rientrato momentaneamente in partita con la rete a porta vuota di Milik dopo un cross dalla destra di Callejon ma nel secondo tempo i nerazzurri hanno chiuso definitivamente il match grazie ad una rete di Lautaro Martinez propiziato da un goffo intervento di Manolas. Grazie a questo successo, l’Inter ha agganciato la Juve in vetta alla classifica della Serie A e si è portato a più sei sulla Lazio terza. Il Napoli invece resta lontanissimo sia dalla zona Champions che da quella per l’Europa League. 

Solita prestazione spettacolare dell’Atalanta. La squadra allenata da Gasperini torna a vedere la Champions grazie ai due cinque a zero consecutivi. Dopo la goleada contro il Milan, è arrivata quella contro il Parma con doppietta di Ilicic ed acuti di Gomez, Freuler e Gosens. Nel lunch match di giornata, pari tra il Bologna e la Fiorentina. Orsolini ha risposto a Benassi rovinando l’esordio di Iachini sulla panchina viola.