Tifoso dell’Inter preso a sprangate dagli ultras del Bologna

Pubblicato il 26 Settembre 2011 13:41 | Ultimo aggiornamento: 26 Settembre 2011 13:58

REGGIO EMILIA – Un tifoso interista di 19 anni è stato preso a sprangate e cinghiate da un gruppo di ultras rossoblù. A rendere pubblica la notizia dell’aggressione, avvenuta sabato sera al termine della gara tra Bologna e Inter, è stata la ‘Gazzetta di Reggio’.

I tre ragazzi, nelle strade circostanti lo stadio, sarebbero stati affrontati da quattro o cinque tifosi rossoblù armati di cinghie e spranghe mentre stavano tornando a prendere la macchina. Il gruppo si è accanito in modo particolare con calci e pugni nei confronti del giovane di 19 anni, residente ad Arceto, che aveva una sciarpa dell’Inter legata in vita.

Poco dopo uno degli aggressori è tornato indietro a chiedere scusa. Probabilmente, quindi, i tifosi aggrediti, non erano il “bersaglio” scelto dagli ultras bolognesi. Poco dopo è arrivato un altro e minaccioso gruppo di tifosi bolognesei ma il passaggio delle forze dell’ordine lo ha fatto fuggire. I giovani reggiani allora hanno chiamato i soccorsi e l’aggredito è stato trasportato all’ospedale Maggiore.