Var, sabotaggio arbitri? Calvarese e gli altri che non lo stanno usando

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 gennaio 2018 10:55 | Ultimo aggiornamento: 9 gennaio 2018 10:56
var-bernardeschi

Il fallo di mano di Bernardeschi in Cagliari-Juventus

ROMA – E’ in atto una ribellione degli arbitri al possibile predominio del Var? L’ipotesi che circola è riportata da Carlos Passerini sul Corriere della Sera. Perché Calvarese sul fallo di mano di Bernardeschi a Cagliari non è andato dare un’occhiata allo schermo? E perché Mariani ha fatto lo stesso su la sbracciata di Mertens in Crotone-Napoli? E se poi ci mettiamo che gli arbitri non parlano di queste decisioni, il tutto contribuisce a fomentare la tesi – smentita con sdegno dagli stessi vertici – ma sempre più diffusa, che esista una fronda antitecnologica.

Forse alcuni fischietti hanno preso troppo in parola l’invito a dicembre dell’Ifab – l’unica istituzione depositaria del potere di modificare le regole del calcio – di “limitare l’uso del Var” per evitare tempi troppo spezzettati. Calvarese, ad esempio, in tutto il girone d’andata (8 partite da lui dirette) non è mai andato nemmeno una volta a bordo campo davanti alla moviola. E non è un caso nemmeno che i vertici arbitrali siano rimasti parecchio perplessi dalla sua gestione.

Limitare l’uso del Var non vuol dire però fidarsi esclusivamente del proprio occhio. L’obiettivo deve rimanere quello di correggere i possibili errori chiari ed evidenti e, per farlo, sarà indispensabile “codificare” i casi in cui diventa obbligatoria una sosta alla tv.

Calciomercato.it ha proposto il confronto tra la classifica reale e quella senza il VAR.

CLASSIFICA REALE: Napoli punti 51, Juventus 50, Inter 42, Lazio* 40, Roma* 39, Sampdoria* 30, Atalanta 30, Fiorentina 28, Udinese* 28, Milan 28, Torino 28, Bologna 24, Chievo 22, Genoa 21, Sassuolo 21, Cagliari 20, Crotone 15, Spal 15, Verona 13, Benevento 7.
* Una partita in meno

CLASSIFICA SENZA VAR: Juventus punti 52, Napoli 49, Roma 43*, Lazio* 43, Inter 41, Atalanta 35, Torino 32, Sampdoria 30*, Milan 29, Udinese* 26, Fiorentina 25, Chievo 23, Bologna 23, Genoa 21, Sassuolo 20, Cagliari 20, Crotone 13, Spal 12, Verona 12, Benevento 8.
*Una partita in meno