Viktor Pistotnik muore dopo tac in ospedale, inchiesta a Cagliari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 dicembre 2016 11:53 | Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2016 11:53
Viktor Pistotnik muore dopo tac in ospedale, inchiesta a Cagliari

Viktor Pistotnik muore dopo tac in ospedale, inchiesta a Cagliari (foto d’archivio Ansa)

CAGLIARI – La Procura di Cagliari ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a seguito della morte di Viktor Pistotnik, di 68 anni, ex allenatore sloveno di serie A e tra i simboli della pallamano sarda degli anni Novanta e Duemila. L’uomo è deceduto sabato scorso in seguito a un malore che lo ha colpito durante un esame Tac con liquido di contrasto, nel reparto Radiologia dell’ospedale di Isili.

Il paziente per le sue condizioni è stato trasferito nell’ospedale Marino di Cagliari dov’è morto, però, poco dopo. La famiglia, attraverso un avvocato, ha chiesto alla Procura di accertare le ragioni del decesso e domani mattina il sostituto procuratore Marco Cocco nominerà il medico legale che dovrà effettuare l’autopsia. Per questa ragione è stato aperto un fascicolo per omicidio colposo ipotizzando una colpa medica ma senza che nessuno dei sanitari sia stato iscritto nel registro degli indagati. Viki Pistotnik è stato a lungo una delle bandiere della pallamano giovanile italiana: molte delle atlete che lui ha formato negli anni Novanta sono diventate poi titolari in Nazionale.