Raffaella Carrà torna in tv, primo ospite Fiorello. “Mi ha delusa il no di Benigni”

di Daniela Lauria
Pubblicato il 2 aprile 2019 14:14 | Ultimo aggiornamento: 2 aprile 2019 14:16
Raffaella Carrà torna in tv, primo ospite Fiorello. "Mi ha delusa il no di Benigni"

Raffaella Carrà torna in tv, primo ospite Fiorello. “Mi ha delusa il no di Benigni”

ROMA – Parte incassando “il no di Roberto Benigni”, ma nel suo ciclo di interviste ha già infilato nomi di tutto rispetto. Raffaella Carrà è prona a tornare in tv e avverte: “Niente balli, ho un’età cazzarola, ora è il tempo del racconto”. Da giovedì 4 aprile l’iconica conduttrice sarà alla guida di un nuovo programma su RaiTre, sei puntate in prima serata, a tu per tu con personaggi celebri del nostro tempo. Si intitola “A raccontare comincia tu”, il primo ospite è Fiorello.

Nelle successive puntate vedremo la Carrà dialogare, con molto umorismo, anche con Sophia Loren, il giocatore della Juventus Leonardo Bonucci, il maestro Riccardo Muti, il regista Paolo Sorrentino e Maria De Filippi. “Mi sono lasciata convincere per la curiosità che sempre mi guida – ha detto l’artista – Sono stata sempre emozionata e persino intimorita. Del resto da un mito come Muti come si fa a non esserlo?”. Nell’intervista con Sophia Loren, che è andata a cercare nella sua meravigliosa villa sul lago di Ginevra, la Carrà ha punzecchiato la star del cinema a proposito dell’amore di Cary Grant nei suoi confronti, che lei però ha voluto smentire. Con Fiorello tutto molto divertente, i due nel corso della puntata hanno anche scherzato tentando, sul divano, un tuca-tuca da anziani. Di Sorrentino racconta di “essere andata a sgridarlo per aver utilizzato il remix di A far l’amore per la scena iniziale de La grande bellezza, proprio io che non vado mai alle feste”.

Unico a declinare il suo invito, Roberto Benigni. “Peccato, mi sarei divertita molto”, ammette lei senza specificare oltre, mentre non ha potuto inserire qualche politico, “per via delle elezioni europee”. La De Filippi è l’unica intervista ancora da registrare, ma la Carrà ci tiene a precisare che le voci su un loro presunto litigio sono infondate, visto che “ci siamo viste una volta sola 15 anni fa ai Telegatti”. Circolano anche voci che possa ricambiare la cortesia andando ospite ad Amici, ma con sincerità risponde: “Non me lo ha chiesto e non so se lo farò, c’è tantissima energia in quel programma e mi metterebbe ansia”. Lei comunque ci tiene a specificare: “Una cosa che non guardo mai, e glielo dirò di persona, è Uomini e donne”.

Il direttore di RaiTre, Stefano Coletta, che l’ha convinta al grande ritorno, afferma: “Credo molto nell’impianto generalista della tv, il modello di intrattenimento della Carrà è coerente dentro questa RaiTre, perché attraverso la sua umanità esce fuori un racconto della realtà in linea con la linea editoriale”.

A 75 anni e una voglia dichiarata di “fuggire da situazioni di ansia e stress”, Raffaella Carrà è dunque pronta a tornare col suo inconfondibile caschetto biondo. Ma confessa di non aver mai compreso perché in tutti questi anni RaiUno non le abbia mai chiesto di rifare un programma glorioso e che lei ha nel cuore, Carramba. “Quella trasmissione è incancellabile, io ce l’ho dentro, tutti i racconti dei ricongiungimenti di quelle famiglie, quell’Italia costretta ad emigrare da Nord a Sud o fuori dal Paese per lavorare, un tema di così straordinaria attualità anche oggi, è la nostra storia, vera e di sofferenza. Per questo penso che bisognerebbe ricordarcene quando parliamo dei migranti che vogliono arrivare qui, parlo delle persone per bene, naturalmente. E’ strano che quel programma non sia mai più stato fatto”. (fonte: Ansa)