Sanremo 2020. Trionfo di ascolti e raccolta pubblicitaria: la Rai si mette in tasca 20 milioni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Febbraio 2020 9:52 | Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2020 9:52
Sanremo 2020. Trionfo di ascolti e raccolta pubblicitaria: la Rai si mette in tasca 20 milioni

Sanremo 2020, il vincitore Diodato con Amadeus e Fiorello (Ansa)

ROMA – La serata finale del Festival di Sanremo, che ha incoronato vincitore Diodato, è stata seguita in media ieri su Rai1 da 11 milioni 476mila spettatori. Con il 60.6% di share. L’anno scorso l’ultima serata del festival aveva raccolto in media 10 milioni 622mila telespettatori pari al 56.5%.

La raccolta pubblicitaria dell’intera kermesse televisiva ha portato 37 milioni (6 in più dell’anno scorso, +10 rispetto al 2018). Considerando costi grosso modo in linea con l’anno scorso, e cioè 17 milioni di euro, Sanremo ha consentito alla Rai un ricavo secco di 20 milioni.

La prima parte della serata finale (dalle 21.32 alle 23.52) ha fatto segnare 13 milioni 638mila telespettatori con il 56.8%. La seconda (23.57-1.59) 8 milioni 969mila con il 68.8%. Nel 2019 la prima parte dell’ultima serata di Sanremo aveva raccolto 12 milioni 129mila spettatori con il 53.1%. La seconda 8 milioni 394mila con il 65.2%. Con il 60.6% la finale di Sanremo centra il miglior risultato in termini di share dal 2002, quando l’ultima serata del Festival, condotto da Pippo Baudo con Manuela Arcuri e Vittoria Belvedere, raccolse il 62.66%.

Ricavi pubblicitari da record per Sanremo 2020: “Abbiamo raggiunto 37 milioni 7mila euro”, annuncia il presidente di Rai Pubblicità, Antonio Marano, in conferenza stampa a Sanremo. Ricordando che nel 2017 e 2018 i ricavi toccarono i 27,7 milioni e l’anno scorso 31 milioni 347mila euro.

Sanremo 2020 ha raccolto complessivamente una media del 54.94%. “Che è il record del millennio: dobbiamo tornare al 1999 per avere un dato superiore”. Lo annuncia in conferenza stampa il direttore di Rai1 Stefano Coletta. “Nella seconda parte – aggiunge – il festival ha avuto nella serata finale più di 7 milioni all’ascolto”. Record assoluto sul pubblico dei giovanissimi, “con oltre il 61% sul target 15-24 anni, non accadeva dal 1998”. E ottimi riscontri sui laureati, “che hanno apprezzato – dice Coletta – questo grande family show, che ha saputo raccontare con grande autenticità le grandi e piccole cose, anche la nostra quotidianità. Come hanno dimostrato i dialoghi tra Amadeus e Fiorello”. (fonte Ansa)