Teletubbies gay? Una delle attrici: “No, sono asessuati”

Pubblicato il 30 Maggio 2012 19:25 | Ultimo aggiornamento: 30 Maggio 2012 19:25

I teletubbies (foto Lapresse)

BIRMINGHAM – I teletubbies “non sono gay”. Lo dice l’attrice che interpreta Laa-Laa nello show televisivo cult per i bambini in Gran Bretagna.

Nikki Smedley ha rotto il suo silenzio su Laa-Laa, Tinky Winky, Dipsy e Po: da anni giravano voci circa la sessualità dei personaggi.

“E’ imbarazzante – ha detto l’attrice – Che razza di persona può prendere una cosa evidentemente innocente e trasformarla in qualcosa d’altro?”.

I Teletubbies sono diventati un successo per la Bbc nel 1990: milioni di bambini restavano svegli di sera per guardarli.

Tuttavia, nel 1999, un pastore evangelico degli Stati Uniti disse che Tinky Winky era stata un’icona gay perché portava quella che sembrava borsetta di una donna. Inoltre il pastore sosteneva che il triangolo a forma di A e il colore viola potevano essere scambiati per un segnale omosessuale.

La Bbc già allora aveva negato che ci fosse alcun nesso tra questi elementi e la sessualità dei personaggi.