Vieni da me, Ludovica Valli: “Non perdonerò mai mio padre”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Ottobre 2019 16:24 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2019 16:51
Ludovica Valli Vieni da me

Ludovica Valli a Vieni da me

ROMA – Ludovica Valli ospite a Vieni da me racconta a Caterina Balivo del cattivo rapporto con il padre: “Non potrò mai perdonarlo”. La influencer ed ex tronista di Uomini e donne parla di come il papà ha abbandonato la madre e le figlie da sole, un racconto che ripercorre anche nel suo ultimo libro.

La Valli ha raccontato alla Balivo: “Da piccoli non si è consapevoli di tante cose. Quando cresci però senti il peso della mancanza. Oggi mi ritrovo con questo carattere un po’ ribelle e fragile anche per questo. Non ho avuto una protezione paterna. La figlia femmina poi è un po’ la cocca del papà, da proteggere”. Anche il rapporto con le sorelle non è stato dei migliori: “Erano più grandi, quindi spesso stavo con mia madre”.

Alla domanda della Balivo se fosse possibile ricostruire un rapporto con il padre, Ludovica replica: “Ora è difficile. La figura del genitore serve nella crescita. Oggi lo vedo come uno sconosciuto. Non sa nulla di me. Mi mette in imbarazzo come cosa, ma ci fai l’abitudine. Non lo perdonerò mai”.

Uno dei momenti più difficili della sua vita è stata poi la malattia della madre, operata per un tumore alle ovaie quando era ancora adolescente: “Essendo più piccola stavo sempre con lei. Il pensiero più grande ero io per lei. Dopo due settimane sono partita, sono andata in Spagna. Ho pensato che dipendevo da lei, non ero responsabile. Mi sono vista cadere il mondo addosso, perché non ero indipendente. Dovevo responsabilizzarmi e crescere. E lei per due mesi non mi ha chiamata”.

La Valli spiega anche di non avere un bel ricordo della sua adolescenza: “Mi rivedo in tanti ragazzi oggi. Per questo cerco trasmettere consapevolezze nelle ragazze che si sentono sbagliate e criticate. Ero cicciotella, non andavo bene a scuola…Ero la pecora nera della famiglia e me lo facevano pesare”. Una luce per lei è stata sua nonna: “Mi ha fatto capire tante cose in maniera più sottile. Lei non si è arrabbiata quando sono andata in Spagna, anzi si è fatta un tatuaggio con me”. (Fonte Rai)