Fiom irrompe ad incontro di Susanna Camusso (Cgil): insulti e calci (video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 febbraio 2014 13:46 | Ultimo aggiornamento: 14 febbraio 2014 14:24
Fiom irropme ad incontro di Susanna Camusso (Cgil): insulti e calci (video)

Fiom irropme ad incontro di Susanna Camusso (Cgil): insulti e calci

MILANO – E’ ormai scontro plateale tra la Cgil di Susanna Camusso e la Fiom di Maurizio Landini. Plateale letteralmente: la segretaria generale è stata duramente contestata al Teatro Franco Parenti di Milano da alcuni esponenti del ramo metalmeccanico della Cgil. Sono volati insulti e spintoni, persino qualche calcio.

Giorgio Cremaschi, storico esponente della Fiom, ha fatto irruzione in sala insieme a una decina di altri esponenti della categoria. 

“A questa assemblea non è stata invitata la Fiom, è un’assemblea assurda di coloro che sono per il sì”, ha detto Cremaschi, facendo riferimento all’accordo sulla rappresentanza. “Volevamo che un nostro delegato potesse formalmente intervenire e hanno reagito con la violenza fisica per cui presenteremo denuncia alla Procura della Repubblica”. 

Ha detto ancora Cremaschi:

“Noi contestiamo l’accordo sulla rappresentanza e abbiamo presentato un volantino che ricorda che oggi è il trentesimo anniversario del decreto Craxi che abolì la scala mobile, riteniamo che l’accordo del 10 gennaio sia altrettanto grave. A questa assemblea non è stata invitata la Fiom ed è un’assemblea assurda di coloro che sono per il sì. Volevamo che un nostro delegato potesse formalmente intervenire, hanno reagito con violenza fisica per impedire le nostre richieste di intervento. Anche la Camusso è responsabile perché è venuta da noi, le abbiamo chiesto di intervenire ma non ha fatto nulla”.

A margine dell’incotrno la segretaria della Cgil ha provato a stemperare l’atmosfera:

”Io penso che non ci sia nessuna scissione né vicina né lontana. Non c’è mai stato il tema della scissione”. Secondo Susanna Camusso il gruppo che ha contestato non appartiene alla Fiom.