George Floyd, uno dei poliziotti riconosciuto mentre fa la spesa. “Cosa ci fai qui? Dovresti essere in prigione” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Giugno 2020 10:44 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2020 10:44
Uno degli agenti che hanno arrestato George Floyd è stato affrontato in un supermercato

George Floyd, uno dei poliziotti riconosciuto mentre fa la spesa. “Cosa ci fai qui? Dovresti essere in prigione”

MINNEAPOLIS  –  “Cosa ci fai qui? Quindi sei fuori di prigione e vai comodamente a fare la spesa come se non avessi fatto nulla?”: sono alcune delle domande che una donna ha posto ad Alexander J. Keung, 26 anni, uno dei quattro poliziotti accusati per l’omicidio di George Floyd, sorpreso da una cliente di un supermercato del Minnesota. 

Il poliziotto è stato rilasciato dietro al pagamento di una cauzione da 750mila dollari dalla prigione della contea di Hennepin venerdì 19 giugno. 

Le domande della donna ad uno dei poliziotti che hanno arrestato George Floyd

La donna lo ha riconosciuto e lo ha affrontato, registrando il tutto con il telefonino. “Come ti chiami? Cosa ci fai qui? Quindi sei fuori di prigione e vai comodamente a fare shopping come se non avessi fatto nulla? Cosa provi? Quindi sei comodamente fuori dopo aver ucciso un uomo? Davvero pensavi che non ti avrebbero riconosciuto?”, gli ha domandato. 

Nel video si sente Keung rispondere: “Capisco. Mi spiace, prendo le mie cose e vado via”. Al che la donna ribatte: “Hai ucciso una persona e non hai alcun diritto di essere qui. Tu non dovresti essere qui a fare shopping, dovresti essere in prigione. Ti senti minimamente in colpa per ciò che hai fatto?”. (Fonti: Ansa, YouTube)