Marco Travaglio ad AnnoUno: “Festa dei lavoratori, festeggiato in pochi” (video)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Maggio 2014 0:25 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2014 0:26
Marco Travaglio ad AnnoUno: "Festa dei lavoratori, festeggiato in pochi" (video)

Marco Travaglio

ROMA – “E’ stata la Festa dei lavoratori, infatti festeggiano in pochi”: Marco Travaglio nel proprio editoriale ad Anno Uno, su La7, ne ha per tutti: Matteo Renzi, la P2, Totò Cuffaro, Piero Fassino, Pina Picierno, Silvio Berlusconi, Maria Elena Boschi, Anna Finocchiaro. 

“Il Concertone dei sindacati, grazie a uno sberleffo di Pierò Pelù, innesca un dibattito di grande attualità. Non sul record dei disoccupati, che calano in tutta Europa meno che qui. ‘Grillo è come Hitler’, dice Berlusconi con una punta d’invidia. Ma come si fa a rimproverare Grillo se ad ogni critica si replica con le scomuniche, con la differenza che il M5S non controlla la Rai, mentre il Pd un po’ sì?”.

Il vicedirettore de Il Fatto Quotidiano ricorda anche il dito medio del sindaco Piero Fassino ai tifosi del Torino, e torna all’attacco di Matteo Renzi:

“Ha ragione Grillo: il Pd gli sta copiando il programma. Nello zoo dei nemici della rivoluzione, gufi, sciacalli, rosiconi, soloni, professoroni, miliardari, conservatori”.

Inevitabile il riferimento agli 80 euro promessi da Renzi e alle coperture relative:

“La Ue ritocca al ribasso le previsioni di crescita dell’Italia: appena +0,6% nel ’14, gli 80 euro non saranno proprio uno shock. Pina Picierno riesce a fare la spesa per due settimane con 80 euro. Quindi ora si ridurrà lo stipendio a 160 euro”.