VIDEO YouTube. Carolina del Sud, rimuove bandiera da sede Parlamento: arrestata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2015 14:25 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2015 14:25
Carolina del Nord, rimuove bandiera da sede Parlamento: arrestata

Carolina del Nord, rimuove bandiera da sede Parlamento: arrestata

COLUMBIA (SUD CAROLINA, STATI UNITI) – L’attivista di colore Bree Newsome voleva rimuovere dalla facciata del Parlamento della Carolina del Sud la bandiera confederata. Per farlo, la donna sabato si è arrampicata sull’asta portabandiera a Columbia, la capitale dello Stato americano, ed è stata arrestata dalla polizia.

Gli agenti l’hanno notata poco dopo l’alba e le hanno ordinato di scendere. La Newsome, senza ascoltare gli ordini dei poliziotti, ha raggiunto l’apice riuscendo a strappare il vessillo. Nei giorni scorsi in vari edifici statunitensi era stata accolta la proposta di rimuovere la bandiera divenuta simbolo dell’intolleranza razziale, dopo l’attentato di Charleston in cui il 21enne Dylann Roof ha ucciso 9 afroamericani. 

Nei giorni scorsi, anche la governatrice dello Stato Nikki Haley aveva chiesto di togliere dagli edifici del Parlamento dello Stato la bandiera confederata, da molti afroamericano ritenuta simbolo di odio razziale e omaggio alla schiavitù. Per i bianchi invece, la bandiera rapresenta un simbolo di identità culturale.