Cassazione. Se la moglie non può fare sesso, il marito va risarcito

Pubblicato il 3 Settembre 2009 18:56 | Ultimo aggiornamento: 5 Marzo 2015 14:32

La moglie si era sottoposta a un intervento chirurgico che non le ha più permesso di avere rapporti sessuali con il marito per i 23 anni successivi. Così la Cassazione ha emesso il suo verdetto: il marito, un uomo pugliese, deve ricevere un risarcimento di 13 mila euro.

Nel giugno del 2001 il Tribunale di Trani aveva condannato lo specialista ostetrico ginecologico  che aveva operato la donna presso
l’ospedale civile di Barletta. Come ricostruisce la sentenza 19092 della terza sezione civile, la
signora Sterpeta era stata operata una prima volta dal dottor Antonio L. in
seguito a disturbi vari legati ad incontinenza urinaria, che però è andata male e ha impedito alla coppia di fare sesso.