Wikileaks, legale di Assange: oggi era a Londra, farà ricorso

Pubblicato il 18 Novembre 2010 22:01 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2010 0:50

Julian Assange

Il fondatore del sito Wikileaks Julian Assange, contro il quale e’ stato spiccato un mandato d’arresto internazionale da parte della magistratura svedese con l’accusa di stupro, si trovava ”stamani” a Londra. Lo ha affermato il suo avvocato in Gran Bretagna, precisando che il suo cliente intende fare ricorso in appello. Il legale, Mark Stephens, ha detto all’Afp che Assange, di nazionalita’ australiana, ”si sposta e tiene un grande riserbo sui luoghi dove si trova, ma, detto cio’, non e’ scappato”.

Interrogato sulla decisione presa dalla magistratura svedese di spiccare un mandato di arresto per Assange, l’avvocato ha reso noto che il suo cliente intende fare ricorso in appello, e ha definito la decisoone ”un po’ prematura, dato che la procedura svedese ancora non e’ terminata”.

Assange, 39 anni, ha sempre negato le accuse a suo carico, ritenendo che possano far parte di una ”campagna diffamatoria” contro Wikileaks, che ha pubblicato quest’anno decine di migliaia di documenti segreti sui conflitti in Afghanistan e Iraq. L’accusa di stupro, ha detto Stephens, non e’ ”sostenuta dai fatti”.

”Il procuratore e la difesa – ha aggiunto l’avvocato – riconoscono che si e’ trattato di un incidente durante un rapporto sessuale consenziente, nel corso del quale un preservativo si e’ rotto. Secondo il procuratore si tratta di stupro, noi diciamo di no”.