Divide compagni di scuola durante una lite, grave sedicenne

Pubblicato il 25 Novembre 2011 14:07 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2011 14:09

PERUGIA – Ha cercato di dividere due compagni che stavano litigando all'uscita di scuola ma un sedicenne straniero è stato a sua volta colpito violentemente al volto con tre pugni e ora si trova ricoverato in ospedale con riserva di prognosi mentre la polizia ha denunciato a piede libero un italiano appena diciottenne ritenuto il responsabile dell'aggressione. E' accusato di lesioni personali gravi.

L'episodio è avvenuto nei giorni scorsi in un istituto superiore della provincia di Perugia. Dagli accertamenti è emerso che l'italiano aveva cominciato a litigare con un altro straniero, anche lui di 16 anni, giocando a calcio durante l'ora di educazione fisica ma i due erano stati separati dall'insegnante. All'uscita pero', sul piazzale dell'istituto, c'è stata una nuova zuffa e l'amico dello straniero si è frapposto cercando di dividerli. A quel punto l'italiano – ha accertato la polizia – si è scagliato contro di lui, colpendolo al volto.

Il sedicenne straniero è rimasto a terra stordito venendo soccorso dal personale di un'ambulanza del 118. Medicato al pronto soccorso per un trauma facciale e' stato dimesso con una prognosi di dieci giorni ma circa 48 ore dopo i genitori lo hanno nuovamente portato in ospedale perchè lamentava dei forti mal di testa. Gli è stata quindi diagnosticata un'emorragia cerebrale ed è stato ricoverato con riserva di prognosi.

La polizia ha quindi identificato e denunciato l'italiano ritenuto l'autore dell'aggressione.