Trovato nel furgone inabissato nel fiume il corpo del marito di Sara, la donna uccisa a Padova

di redazione cronaca
Pubblicato il 29 Febbraio 2024 - 18:31
sara cadavere marito padova

I sommozzatori dei vigili del fuoco sono riusciti a calarsi nel Bacchiglione e ad agganciare il furgone inabissatosi due giorni fa nel fiume nella zona di Bovolenta FOTO ANSA

Dopo giorni di ricerche è stato trovato il corpo del marito di Sara, la donna uccisa giorni fa a Padova. I sommozzatori dei vigili del fuoco hanno infatti recuperato un cadavere all’interno del furgone Nissan finito due giorni fa nel Bacchiglione, a Bovolenta, nel padovano. Il corpo è stato portato in superficie dai sommozzatori ed è quello di Alberto Pittarello, il 39enne sospettato di aver ucciso a coltellate la moglie Sara Buratin martedì scorso.

Il corpo è stato rinvenuto dai sommozzatori dei vigili del Fuoco ancora all’interno del furgone che si trovava inabissato nel fiume Bacchiglione. Secondo fonti investigative, la salma, nonostante tre giorni di permanenza nell’acqua, non era particolarmente deteriorata. Questo potrebbe quindi favorire l’identificazione del cadavere, che, tutta via al momento non è stata ancora fatta. L’ispezione cadaverica sarà effettuata nelle prossime ore dal medico legale, e ciò permetterà di capire se vi siano elementi utili per dare un nome alla salma e alle cause della morte.