Maltempo, black out nella notte in Alto Adige. A Venezia nuova punta massima di marea a 115 cm

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Novembre 2019 9:35 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2019 12:21
Maltempo, black out nella notte in Alto Adige. A Venezia nuova punta massima di marea a 115 cm

Venezia in una foto di venerdì 15 novembre (Ansa)

BOLZANO – Il maltempo mette in ginocchio anche l’Alto Adige, dove nella notte circa 60 mila famiglie sono rimaste al buio a causa di un black out dovuto alle eccezionali nevicate di venerdì. A Venezia, poco dopo la mezzanotte, la marea ha toccato una nuova punta massima di 115 cm sul medio mare.

Sarà inoltre un fine settimana ancora tormentato dal maltempo, soprattutto al Centro, con una nuova perturbazione che porterà temporali anche forti, possibili nubifragi ed allagamenti, neve anche sull’Appennino settentrionale. 

Precipitazioni sono previste anche al Nordest e nuove nevicate sulle Alpi in genere dalle quote medie. Nevicherà anche sull’Appennino settentrionale, fin sotto i 1000 metri su quello emiliano. Il Sud rimarrà ai margini dell’azione ciclonica, ma il vento soffierà ancora forte tra Ponente, Libeccio e Scirocco con mari molto mossi o agitati. Il maltempo durerà fino a inizio settimana.

Alto Adige: ancora 13 mila senza luce

Risveglio senza corrente elettrica sabato mattina, in Alto Adige, ancora per 13.000 utenze. A Brunico invece nella notte è tornata la luce. La linea ferroviaria del Brennero è ancora interrotta all’altezza di Bolzano per una frana, è stato istituito un servizio di bus sostitutivi tra la stazione di Bolzano e quella di Brunico. Risultano chiuse numerose valli, come la val Gardena, la val Badia, la val d’Ega, la val Senales, la val Martello. La caduta di alberi carichi di neve ha causato anche grossi problemi alla viabilità. Sono in tutto 70 le strade chiuse per motivi di sicurezza. 

Venezia: punta massima di marea a 115 cm

La marea ha toccato una nuova punta massima di 115 centimetri sul medio mare a Venezia, poco dopo la mezzanotte. Un fenomeno classificato come molto sostenuto (codice arancio), ma non eccezionale, come i picchi degli ultimi tre giorni. L’allagamento in questo caso interessa soprattutto le aree più basse della città, come San Marco. Per domani il Centro maree del Comune prevede un’altra massima di 120 centimetri, alle 11.55.

Sospese le messe a San Marco

A causa delle previsioni di acqua alta eccezionale diramate per la mattinata di domenica, il Patriarcato ha fatto sapere che nella basilica di San Marco a Venezia saranno certamente sospese le funzioni delle ore 10.30 e 12.00. In tale situazione di emergenza, anche in altre chiese veneziane gli orari delle Messe domenicali subiranno variazioni, con alcune celebrazioni che dovranno essere necessariamente sospese.

Lazio: allerta litorale e alberi caduti 

La polizia di stato è intervenuta questa mattina alle 7.50 in via Aurelia, all’altezza del ristorante “Marè”, in direzione Civitavecchia, dove a causa della forte pioggia era saltato un tombino. Gli stessi agenti del commissariato di Civitavecchia, insieme a vigili del fuoco e poliziotti della locale, sono intervenuti per salvare una anziana donna rimasta bloccata nella propria auto all’altezza di Santa Marinella.

Tante le richieste di aiuto nel Comune di Fiumicino: in totale sono stati 19 gli interventi della polizia locale di cui 9 per alberi o rami abbattuti dal forte vento. Interventi che si sommano a quelli della polizia. Gli agenti sono intervenuti in viale Tre Denari, incrocio Castel San Giorgio, per la caduta di un ramo.

A Torvaianica una piccola tromba d’aria ha danneggiato il tetto della scuola elementare “Don Milano”. A causa del danneggiamento gli interni risultano allagati. Sempre a Torvaianica due alberi sono caduti all’esterno della scuola “Enea”. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, i carabinieri della stazione Torvaianica. Problemi anche ad Ariccia, ai Castelli Romani, dove a causa del vento un albero è caduto su un veicolo con a bordo un uomo e una bambina di 5 anni. Fortunatamente sono rimasti illesi. Sul posto i carabinieri e la polizia locale di Ariccia.

Fonti: Ansa, Agi