“Non mangiamo da voi se la pizza la fanno i neri”. Il locale ai clienti razzisti: “Fate paura”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Novembre 2023 - 09:06
"Non mangiamo da voi se la pizza la fanno i neri". Il locale ai clienti razzisti: "Fate paura"

(foto Ansa)

Nella civile e profonda terra italica una pizzeria che ha tra i suoi dipendenti due persone di colore è stata presa di mira da alcuni clienti razzisti. Gianluca Graci, titolare della pizzeria “La fuazzeria” di Licata, in provincia di Agrigento, racconta che da mesi riceve e registra messaggi razzisti da alcuni clienti. Messaggi come: “Già vedere che mettono le mani negli ingredienti mi fa senso”. Ecco la vera Italia profonda. Quella che, ogni giorno, fingiamo di non vedere per non si sa quale motivo.

La storia e lo sfogo del titolare della pizzeria

“Alla soglia del 2024 – ha scritto Graci in un post – devo ancora sentire certi discorsi: sai io non vengo più nella tua pizzeria perché le ultime due volte ho trovato due ragazzi di colore dietro il bancone. Oppure: Non ti dico che sono sporchi, ma già a vedere che mettono le mani negli ingredienti mi fa senso”. E Graci: “A me, voi fate senso e mi fate pure paura”.

Il ristoratore, nel suo lungo sfogo, ricorda i tanti messaggi dal tenore razzista che ha ricevuto nelle scorse settimane: “Sei in un paese piccolo e devi capire che piano piano potresti perdere clienti. Pure i tuoi colleghi hanno ragazzi di colore, ma li tengono in cucina e non si vedono”.

“I neri sapete cosa hanno di diverso dai bianchi? Hanno visto la fame e hanno voglia di riscattarsi. Hanno voglia di imparare, di lavorare e di emergere – scrive il ristoratore -. Sono educati e volenterosi e quando, come è giusto che sia, fai loro un contratto e uno uno stipendio adeguato, ti sono riconoscenti. A differenza dei bianchi, che vogliono sempre di più senza ricambiare e che ti fanno pure i conti in tasca, possibilmente”.