Afghanistan, attentato a Kabul vicino al ministero della Difesa: 9 morti

Pubblicato il 9 Marzo 2013 9:16 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2013 9:17
Afghanistan, attentato a Kabul vicino al ministero della Difesa: 9 morti

Il ministero della Difesa Usa, Chuck Hagel, a Kabul (Foto Lapresse)

KABUL – Forte esplosione vicino al ministero della Difesa a Kabul: nell’attentato sono morti almeno 7 civili e un afghano. Lo scoppio, opera di un kamikaze in bicicletta fattosi esplodere a una trentina di metri dall’ingresso principale del dicastero, è stato seguito da una sparatoria.

L’attentato, è avvenuto mentre a Kabul è in visita il segretario alla Difesa americano Chuck Hagel. Fortunatamente, riferiscono fonti dell’ambasciata, che il capo del Pentagono al momento dello scoppio si trovava “altrove”.

Quella di Hagel è la prima visita di un ministro della Difesa Usa dopo l’annuncio da parte dell’amministrazione Obama del dimezzamento del contingente statunitense entro il febbraio del 2014. Obiettivo: la preparazione di una “transizione responsabile” della sicurezza alle forze afgane, che dovranno assumere il pieno controllo del territorio a partire dalla prossima primavera, quando la coalizione internazionale passerà a un ruolo di addestramento e assistenza fino al termine della missione, a fine 2014.

Il ministero della Difesa afghano si trova nella zona di Pol-e-Mahmood Khanha, che ha due ingressi: uno per il personale afghano, l’altro per il personale Nato nella ‘zona verde’. L’attacco di sabato mattina sarebbe avvenuto all’ingresso afghano, causando almeno 9 vittime e decine di feriti.

Dopo l’esplosione e la successiva sparatoria, hanno riferito all’ANSA testimoni oculari, ”le forze di sicurezza hanno immediatamente isolato l’area, mentre sul posto sono arrivate ambulanze civili e militari”.